Home
bollinger rsi

BANDE DI BOLLINGER e RSI, una strategia semplice per fare profitti con il trading

Scritto da -

Guida alla strategia RSI e Bande di Bollinger che sfrutta due dei più noti strumenti per fare trading

Una delle strategie di trading più semplici e diffuse, è quella che combina i due indicatori probabilmente più famosi, ossia bande di Bollinger e RSI.

Prima di andare avanti, se lo ritieni necessario puoi fare una ripassatina veloce delle Bande di Bollinger oppure dell’indicatore RSI.
Se già li padroneggi bene, possiamo procedere…

La strategia Bande di Bollinger e RSI

Come tutte le strategie che combinano più indicatori, ognuno dei due strumenti ha una funzione diversa.
Nel nostro caso le bande di Bollinger sono un indicatore di trend e al tempo stesso di volatilità.
L’indicatore RSI invece fa parte degli indicatore di momentum e serve a evidenziare la forza con cui si muove il mercato.
La combinazione di questi due strumenti quindi ci fornisce un quadro più completo del mercato.

Quando bande di Bollinger e RSI convergono nel darci un segnale di ingresso o uscita dal mercato, abbiamo maggiori probabilità di chiudere un trade positivo e guadagnare.

Segnali di acquisto e di vendita

Per adottare la strategia bande di Bollinger e RSI, dobbiamo impostare i parametri dei due indicatori come segue:

1) RSI con 10 periodi, valore di 80 per Ipercomprato e 20 per Ipervenduto.
2) Bande di Bollinger (Numero periodi 50, deviazione standard 3).

Adesso andiamo a vedere questa strategia aiutandoci con un esempio tratto dal famoso broker .
bollinger-ris.jpg

Quando entrare. Se i prezzi toccano o oltrepassano la linea di Bollinger inferiore, e l’indicatore RSI è in prossimità di Ipervenduto (che abbiamo impostato su 20), allora abbiamo un segnale per il “Call”.
Viceversa il segnare “Put” si verifica quando il movimento dei prezzi si avvicina od oltrepassa la linea di Bollinger superiore e l’indicatore RSI segna livelli di Ipercomprato (che abbiamo impostato su 80).

Come puoi vedere nell’esempio su , mettere in atto questa strategia è molto semplice.
Infatti non occorrono grandissime analisi per vedere quando agire e quando no, ma il segnale di ingresso è facile da cogliere osservando il grafico.
Questo la rende interessante specialmente per chi fa operazioni a scadenze relativamente brevi.

A tal proposito dobbiamo fare una precisazione importante.
Chi sceglie una operatività di breve periodo, sarà portato a chiudere molte operazioni anche nell’arco della stessa giornata. Diventa così fondamentale scegliere un broker che pratica costi bassi (ossia spread e commissioni), altrimenti una fetta dei tuoi guadagni verranno “mangiati” dal broker.

Qui trovi L’ELENCO DELLE STRATEGIE DI TRADING analizzate da Universoforex.

Unisciti alla discussione

Lascia un commento

IN EVIDENZA