strategia-breakout-pullback.jpg

Guadagnare con il trading: la strategia del BREAKOUT e PULLBACK

Scritto da -

Ecco una semplice ma efficace strategia per guadagnare quando ci troviamo in una fase laterale di mercato

La strategia che stiamo per illustrarti è una di quelle basilari nell'ambito del trading. Noi la consideriamo come una strategia "di passaggio", nel senso che proprio per la sua semplicità ti insegnerà a fare l'occhio ai grafici e alle situazioni di mercato. Diciamo che sarà una valida palestra per il tuo trading più avanzato, ma nel frattempo potrà regalarti già qualche soddisfazione e qualche profitto.


Elemento chiave della strategia


Per questa strategia sfrutteremo un grafico semplice dove tracceremo i livelli di supporto e resistenza che ci serviranno per identificare sia i breakout di prezzo che i successivi eventuali pullback.


Il breakout si ha quando un prezzo infrange un supporto o una resistenza. Il pullback invece si ha quando poco dopo un breakout, si verifica una inversione e un secondo rimbalzo sul supporto o sulla resistenza.
Situazione illustrata qui sotto (per comodità usiamo resistenze e supporti orizzontali, ma il discorso vale anche per supporti e resistenze oblique).
Per l'esempio abbiamo usato il broker Markets.com.
breakout-rimbalzo.jpg


La situazione di mercato che ci interessa...


Dopo che si è esaurito un trend, spesso il prezzo inizia una fase di movimento laterale, oscillando cioè dentro un certo intervallo (si parla di mercato in fase laterale). I due livelli che intrappolano il prezzo sono supporto (in alto) e resistenza (in basso).


Durante questa fase, gli investitori non hanno ancora dato una chiara direzione alle loro operazioni, perché la spinta di quelli che comprano è uguale a quella di chi vende, e per questo motivo il prezzo oscilla all'interno della fascia, senza indirizzarsi con decisione verso un rialzo o verso il ribasso.
Prima o poi però, qualche notizia o qualche avvenimento romperà questo equilibrio e la maggioranza degli operatori di mercato spingeranno il prezzo fuori da questa fascia. L'effetto sarà la rottura del supporto o della resistenza, che appunto si definisce breakout.


Ed è qui che dovrai tenerti pronto ad agire...



Segnali di acquisto e vendita con la strategia di breakout e pullback


Ricordiamo che requisito essenziale è che ci troviamo in una fase laterale di mercato. Solo in questo caso il nostro piano di azione ha senso, mentre se siamo già in fase di trend, è meglio astenersi.
Partiamo quindi col presupposto che siamo in una fase laterale e quindi dovrai drizzare le antenne e tenerti pronto per quando si verifica un breakout.


Subito dopo che si è verificato, devi osservare se si verifica un rimbalzo del prezzo, che "finta" di rientrare nella fascia di movimento laterale del mercato, ma rimbalza di nuovo e ricomincia il movimento iniziato con il breakout.
E' a questo punto che entriamo nel mercato.
1) Dopo la rottura della resistenza si deve ACQUISTARE nel punto di rimbalzo
2) Dopo la rottura del supporto si deve VENDERE nel punto di rimbalzo


Ti precisiamo una cosa: il motivo per cui aspettiamo che si verifichi il pullback e non entriamo in gioco già dopo il breakout, è perché spesso si generano dei falsi segnali, e quindi l'attesa di un rimbalzo vale come sorta di conferma del segnale.
Ciò accade quando, dopo la rottura, invece di dar vita ad un trend nella stessa direzione, il prezzo torna indietro rientrando nel range, come nell'esempio qui sotto.


falso-breakout.jpg

Non è detto che non si generino dei falsi segnali anche con il paracadute offerto dal pullback, ma di sicuro saranno in numero inferiore.


Un esempio pratico...


L'abbiamo tratto dal broker Markets.com, uno degli operatori più apprezzati dai trader (qui c'è la recensione completa di Markets.com).
Come vedi, nel caso sottostante ci troviamo in una fase laterale di mercato e si verifica un breakout-pullback, che ci frutta un'operazione chiusa in profitto.
Poco dopo si verifica un altro breakout, ma stavolta nessun pullback, per cui restiamo fermi e questo ci evita di incappare in un falso segnale.
breakout-pullback-markets.jpg

Conclusioni


Come puoi vedere, quella che ti abbiamo appena esposto è una strategia molto semplice e alla portata di tutti, anche dei neofiti. Non a caso viene utilizzata spesso quando si fanno trade a breve termine, dove la semplicità è tutto.
Adesso divertiti e sperimenta questa strategia.





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi solo i numeri
Z 5 n 2 r 4
Strategie

confronto-reali-forex.jpg
IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market