Home
ichimoku kinko hyo

ICHIMOKU KINKO HYO, il trading system per forex. GUIDA completa

Scritto da -

Il sistema Ichimoku Forex trading è un tool completo per l’analisi tecnica. Vediamo come funziona e come usarlo

Il suo nome è quasi impronunciabile, ma il funzionamento dell’ICHIMOKU KINKO HYO è uno di quelli più apprezzati dai trader, proprio per la sua semplicità di lettura.
Si tratta di una tecnica evoluta di analisi grafica, che si ispira all’analisi dell’incrocio delle Medie Mobili.

Se conosci già il trading con le medie mobili, allora saprai che il limite di quello strumento è che forniscono segnali di mercato tardivi.
La tecnica grafica Ichimoku Kinko Hyo cerca proprio di ovviare a questi inconvenienti.

Le informazioni che ci dà l’Ichimoku Kinko Hyo

Prima di proseguire, diamo giusto una “sbirciatina” e vediamo come si presenta sulla piattaforma del broker , dove questo strumento è già disponibile.
NON TI SPAVENTARE! Sembra un grafico confuso, ma ti assicuriamo che si impara abbastanza in fretta a “leggerlo” e una volta che l’avrai fatto diventerà una fonte rapidissima di tante informazioni.

ichimoku-kinko-hyo_4.png

Ti diciamo subito che l’elemento caratterizzante dell’Ichimoku sono le cosiddette “nuvole” (Kumo), ossi quelle aree colorate che vedi sul grafico .
Come vedremo, esse rappresentano zone di supporto e di resistenza.

Tuttavia sarebbe riduttivo parlare solo delle “nuvole”, perché la forza di questo strumento sta nel fatto che può offrire una lettura molto completa delle situazioni di mercato in un solo colpo: trend in atto, la sua forza, gli obiettivi di prezzo e le aree di supporto e resistenza. Tutto questo senza il bisogno di ulteriori indicatori e tutto in un “solo colpo d’occhio”!

Come è strutturato l’Ichimoku Kinko Hyo

Per darci una panoramica chiara e completa sulla situazione del mercato, questo strumento utilizza cinque elementi, che interagiscono tra loro.
Per rendere questa guida più semplice, adesso te li elenchiamo uno per uno e poi i vedremo “a blocchi” sul grafico, così da rendere più semplice comprenderli.

ichimoku-kinko-hyo_4bis.png

1) Tenkan-sen (blu): una media mobile a 9 periodi (detta anche “conversion line”). Questa è la linea più reattiva nonché quella che segue da più vicino l’andamento del prezzo.
2) Kijun-sen (rossa): una media mobile a 26 periodi (detta anche “standard line” o “base line”), che segue su medie mensili l’andamento del prezzo;
3) Chikou Span (grigio): è definita anche “lagging line” (linea ritardata) perché riproduce esattamente la linea dell’andamento del prezzo, ma spostata indietro in senso temporale di 26 periodi. E’ come se i prezzi andassero… in differita di 26 periodi.
4) Senkou Span A: rappresenta il primo dei due limiti delle nuvole e nasce come punto medio tra la Tenkan e la Kijun, proiettato però di 26 periodi nel futuro;
5) Senkou Span B: rappresenta il secondo limite e va a creare con la Span A le nuvole, rappresentando anch’essa una proiezione della variazione di prezzo nel futuro, ma di 52 periodi.

I primi 2 elementi: Tenkan, Kijun e gli incroci

In analisi tecnica le medie mobili di breve e lungo periodo sono alleate preziose, perché proprio gli incroci delle medie mobili possono segnalarci un possibile cambio di direzione del prezzo.

Anche l’Ichimoku Ichimoku Kinko Hyo prevede due particolari medie mobili, che sono la Tenkan (breve periodo) e Kijun (medio periodo), sebbene vengano calcolate diersamente.
Vediamole come si presentano sulla piattaforma di e poi le spieghiamo.

ichimoku-kinko-hyo-tenkan-kijun.png

Le linee dell’Ichimoku sono calcolate in modo differente rispetto alle solite medie mobili.
Infatti sono calcolate sulla differenza tra il prezzo più alto e il prezzo più basso, rispettivamente sugli ultimi 9 periodi (la Tenkan-sen) e 26 periodi (la Kijun-sen).
Per questo motivo non hanno un andamento armonico bensì spezzettato, in alcuni frangenti infatti diventano piatte (come si vede chiaramente nel grafico).

Questo accade perché l’inclinazione della Tenkan e Kijun incorporano anche il Momentum dei prezzi: più sono inclinate, più è elevata la velocità e il momentum del prezzo. Quando diventano temporaneamente piatte indicano che in quell’area di prezzo c’è stato una tensione tra compratori e venditori.
Per questo motivo quei livelli di prezzo dove sono piatte (soprattutto la Kijun) diventano un “attrattore” delle correzioni, ovvero i prezzi tenderanno ad andarci contro).

Il 3° elemento: la Chikou (e le informazioni sui trend in corso)

La Chikou (“lagging line” – linea ritardata) è quella linea grigia che come abbiamo detto ripropone l’andamento passato del prezzo con 26 periodi di anticipo sul grafico.
Ripetiamo: l’andamento è perfettamente identico a quello dei prezzi, solo che viene “spostato sul grafico” di 26 periodi prima.

Vediamo anzitutto come si presenta questa linea, sempre sulla piattaforma .

ichimoku-kinko-hyo_chikou.png

Questa componente ci dà alcune INFO UTILI RIGUARDO I TREND IN CORSO:
a) Se le “candele” dei prezzi in corrispondenza della Chikou si trovano al di sopra di tale linea, vuol dire che siamo in una fase Ribassista del trend mensile.
b) Se le candele dei prezzi in corrispondenza della Chikou sono sotto, vuol dire che ci troviamo attualmente in una fase rialzista del movimento mensile.
c) Se invece i prezzi sono sovrapposti alla Chikou, allora ci troviamo in un “Trading Range” ovvero in una fase laterale.

La Chikou e i movimenti correttivi. C’è un’altra categoria di informazioni che possiamo ottenere dalla Chikou Span, e si ottengono dal suo confronto con i prezzi. Quando c’è un movimento correttivo, possiamo identificare un target del movimento collocandolo al livello in cui la Chikou Span incontra il grafico dei Prezzi.
a) Se tocca e rimbalza, allora la correzione è finita.
b) Se tocca e rompe, la correzione si trasforma in inversione.

ichimoku-kinko-hyo-chikou-bacio.png

Elementi 4 e 5: le SPAN che formano le Kumo (nuvole)

Arriviamo alla parte grafica più interessante di questo strumento, ovvero le “nuvole” (Kumo), che si formano grazie alle intersezioni delle linee Span A e B.
Quando queste due linee si incrociano, finiscono per definire delle aree che sono appunto definite “nuvole”. Dal punto di vista operativo sono fondamentali perché:
1) Sono aree di resistenza se è la Span B a segnare il limite superiore
2) Sono aree di supporto se è la Span A a delimitare superiormente la nuvola.

Adesso possiamo rimettere nel nostro grafico tutti gli elementi analizzati finora e vedere come si compone l’Ichimoku nella sua interessa, sfruttando il broker .

ichimoku-kinko-hyo_4.png

I segnali del Ichimoku

Veniamo alla parte cruciale della nostra esposizione. DAL PUNTO DI VISTA OPERATIVO è importante osservare dove si collocano i prezzi rispetto alle “nuvole”, perché se sono sopra indica slancio al rialzo, se sono sotto indica slancio verso il basso mentre se ci sono dentro indica una fase di indecisione del mercato.
Vediamo meglio:

SEGNALE RIALZISTA FORTE, se ci sono queste condizioni:
1) la media veloce (Tenkan) è sopra la media più lenta (Kijun Sen)
2) I prezzi sono sopra una Kumo positiva, sopra l’ultimo Swing ribassista della Chikou Span e con una Chikou posizionata sopra le candele corrispondenti.
SEGNALE RIBASSISTA FORTE, se ci sono queste condizioni:
1) la media veloce (Tenkan) è sotto la media più lenta (Kijun Sen)
2) I prezzi sono sotto una Kumo negativa, sotto l’ultimo Swing rialzista della Chikou Span, e con una Chikou posizionata sotto le candele corrispondenti.
SEGNALE DI ATTESA, se i prezzi dentro la nuvola. Questo perché ciò indica debolezza o indecisione nel mercato, quindi non c’è un trend definito per cui conviene astenersi da ogni operazione.

Altri segnali

Oltre all’utilizzo base che abbiamo appena visto, ci sono altri segnali che vengono ricondotto allo studio dei grafici Ichimoku.
Se la linea dei prezzi perfora la Tenkan: segnale debole.
Se la linea dei prezzi perfora la Kijun: segnale più forte (perché si tratta di una Media di più lungo periodo).
Se le linee dei Prezzi si “appoggiano” sulla media che è inclinata, fa da sostegno alla prosecuzione del Trend.
Se le linee dei Prezzi si “appoggiano” sulla media che è piatta, siamo al test di un Supporto statico di breve, la tenuta o la rottura implica la prosecuzione del Trend in atto o l’inversione.

Conclusioni

Avere a che fare con l’Ichimoku Kinko Hyo significa lavorare con un sistema di trading completo. Proprio per la sua complessità ci vuole un po’ di tempo per studiarlo e comprenderne il funzionamento, ma quando si impara a conoscerlo lo si può apprezzare in tutta la sua efficacia.
Buon trading con !

Unisciti alla discussione

1 risposta su “ICHIMOKU KINKO HYO, il trading system per forex. GUIDA completa”

  1. Commentato il 15 Maggio 2019 alle 12:53 am da Alessio

    “Sotto l’ultimo Swing rialzista della Chikou span”.. Cosa si intende?
    ——
    RISPOSTA
    ——
    Salve Alessio, gli swing sono punti massimi e minimi dove si producono le svolte, ovvero dove la curva cambia direzione (in senso ribassista o rialzista).

IN EVIDENZA