Home
diamante-pattern-diamon-top-bottom.jpg

DIAMANTE pattern trading, guida ed esempi di utilizzo del diamond top e bottom

Scritto da -

Analisi tecnica: diamond top e diamond bottom, guida pratica al loro utilizzo con entry level, stop loss e target

Nell'ambito dei pattern grafici esiste una figura di inversione che è più complessa delle altre da identificare, ma ha un grande valore operativo, soprattutto nel segnalare la possibile inversione del trend. Stiamo parlando del DIAMANTE.


Questo modello si presenta come due triangoli consecutivi attaccati alla loro base: un triangolo espanso a sinistra e un triangolo simmetrico a destra, come vediamo nell'immagine che segue grazie al borker .
diamante-pattern-diamond.png

Nei mercati reali raramente troviamo diamanti così perfetti come quello visto qui sopra, per cui occorre allenare un po' il nostro occhio. Tuttavia, quando avremo imparato e "vederli", questi pattern danno luogo ad inversioni di tendenza di una certa importanza.


Pattern di inversione, ma non solo...


Tipicamente, il Diamante è uno dei pattern di inversione.
Se lo troviamo in un trend rialzista (Diamond top) preannuncia quindi la svolta verso il basso.
Se lo troviamo in un un trend ribassista (Diamond bottom) invece preannuncia una svolta al rialzo.


Anche se con minor frequenza, talvolta questa figura può concretizzarsi anche in una pausa del trend e preparare a una sua continuazione. In sostanza in questi casi il diamante si concretizza durante una fase di correzione del trend, ma non di un suo esaurimento.



Il senso logico del pattern


Il Diamante esprime inizialmente una forte espansione di volatilità, che conduce alla formazione di un primo triangolo aperto. La battaglia tra compratori e venditori è aspra e spinge il prezzo su e giù ma nessuno prevale.
In seguito la volatilità si contrae: chi ha condotto la battaglia è "stanco" e rifiata, così le escursioni di prezzo si fanno via via meno ampie. Si forma così un triangolo simmetrico.
Ma ad un certo punto, quando i venditori oppure i compratori prevalgono, i prezzi "esplodono" in un movimento violento con forte tendenza, generando il breakout della figura.


diamante-pattern-diamond-2.png

Diamante ribassista (Diamond Top)


Quando un Diamante di forma dopo un trend rialzista, siamo in presenza di aree di distribuzione dove il prezzo cala.
Secondo il metodo classico, nel momento in cui si manifesta un Diamond Top occorre aspettare la violazione del lato inferiore destro del pattern, come faremmo per un triangolo semplice. Lo Stop Loss andrebbe invece posto sul massimo relativo generato dalla figura.
Noi consigliamo però un approccio diverso, che illustriamo sul nostro esempio concreto con il broker .


diamante-pattern-diamond-top-1.png

Per ridurre la possibilità di incappare in un falso breakout (i così detti "fakeout"), ovvero quei rimbalzi momentanei che seguono alla rottura del pattern, consigliamo di aspettare la rottura del minimo della candela che viola il lato inferiore e chiude al di sotto di tale livello dinamico.
In questo caso lo stop loss lo poniamo sul lato superiore del triangolo destro, in corrispondenza della candela che ha viola il lato inferiore chiudendo sotto di tale livello dinamico (quindi è molto più stretto di quello previsto dal metodo classico).
Il nostro TARGET di prezzo si fissa misurando la parte più ampia del Diamante, e proiettando questa dimensione a partire dal punto in cui abbiamo fissato il nostro entry level (va bene anche quello più stretto, a partire dal punto in cui si è verificato il breakout del pattern).



Diamante rialzista (Diamond Bottom)


La formazione della figura dopo un downtrend è caratterizzata da un’area di accumulazione dove il prezzo sale.
Secondo il metodo classico, quando si manifesta un Diamond Bottom occorre aspettare la violazione del lato superiore destro del pattern, mentre lo Stop Loss va invece posto sul minimo relativo generato dalla figura.
Anche in questo caso, consigliamo un approccio diverso...


diamante-pattern-diamond-bottom-1.png

Anche in questo caso, per ridurre la possibilità di incappare in un falso breakout è consigliabile aspettare la rottura del massimo della candela che viola il lato superiore e chiude al di sopra di tale livello dinamico.
In questo caso lo stop loss lo poniamo sul lato inferiore del triangolo destro, in corrispondenza della candela che ha violato il lato superiore chiudendo al di sopra di esso (quindi è molto più stretto di quello previsto dal metodo classico).
Il nostro TARGET di prezzo si fissa misurando la parte più ampia del Diamante, e proiettando questa dimensione a partire dal punto in cui abbiamo fissato il nostro entry level (va bene anche quello più stretto, a partire dal punto in cui si è verificato il breakout del pattern).


Adesso proseguiamo con la nostra analisi dei pattern più noti.
Ecco quelli che dovresti studiare con attenzione:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi solo i numeri
6 T 4 Q 8 i
Trading strategies

Ultime notizie
euro-2.jpg
Il dollaro Usa è appesantito dall'attesa di dati macro e delle trimestrali, che daranno indizi sulla solidità della ripresa economica
borsa-piazza-affari-3.jpg
Pressione enorme sulla controllante di Autostrade. Il premier Giuseppe Conte ha annunciato che porterà il dossier revoca in CdM
criptovalute-2.jpg
Le top della settimana sono Cosmos (45%), Stellar (41%), Cardano e VeChain (29%), BitcoinSV (20%), BinanceCoin (19%)

IN EVIDENZA
trading-broker.jpg
Cerchi i migliori siti di trading online autorizzati? Ecco un confronto tra le proposte dei broker per accedere ai mercati finanziari
segnali-forex-gratuiti-affidabili.jpg
Quali broker offrono segnali trading forex affidabili e gratuiti? Fino a che punto si può considerarli segnali sicuri e come utilizzarli
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
opzioni-binarie-divieto.jpg
Aggiornata a giugno 2020. Evitate le fregature: l'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market