Home
candlestick.jpg

Come un GRAFICO A CANDELE può aiutare il Forex trader

Scritto da -

Il candlestick è uno strumento utile per un trader? Scopriamo cos'è e come può essere utilizzato

Quando si parla di CANDELE, si fa riferimento a uno dei concetti fondamentali nel trading online.
Ovviamente non stiamo parlando delle candele di cera che servono a illuminare un ambiente quando siamo al buio, anche se possiamo dire che pure le candele giapponesi del trading online servono in un certo senso... a fare luce. Infatti il loro scopo è dare indicazioni importanti ai trader sulla situazione che sta vivendo un mercato.


Il grafico a candele fu inventato in Giappone per prevedere l’andamento dei prezzi del riso. I nomi dati alle alle figure grafiche prendono il nome da vocaboli di guerra e battaglia


La struttura di un grafico a candele


Il modo in cui sono fatte le CANDELE ci consente di avere delle informazioni che sono IMMEDIATAMENTE VISIBILI circa l'andamento dei prezzi.
Per addentrarci nel discorso ci serviamo di una immagine, in cui l'andamento dei prezzi viene rappresentato tramite un grafico a candele (a sinistra), mentre a destra è rappresentato con un grafico a linea.


grafico-a-candele-linea.png

A prima vista sembra che il grafico a candele vada solo a complicare le cose, dal momento che il grafico a linea già ci fa vedere chiaramente come si muove il prezzo. Invece non è affatto così, perché le informazioni che possiamo ricavare dalle candele sono molte di più, e sono importantissime.
Alla fine di questo articolo te ne daremo una dimostrazione concreta...


Per ora procediamo per gradi, e andiamo ad esaminare come è fatta una "candelstick".


...premessa: cos'è la sessione


Per comprendere il significato delle candele, occorre anzitutto spiegare il concetto di sessione.
Bisogna chiarire che ogni singola candela ci racconta cosa è successo durante un intervallo di tempo ben preciso: 5 minuti, 15 minuti, 1 ora, 1 giorno e così via.
Ad esempio, l'immagine che abbiamo visto poco sopra ha un "timeframe 5M", il che significa che OGNI SINGOLA CANDELA descrive cosa è accaduto in una sessione di 5 minuti.
Sei candele quindi ci descriveranno una dopo l'altra quello che è accaduto durante mezz'ora.
Dodici candele ci diranno quello che è successo in un'ora, ecc ecc


candela-sessione.png

Chiarito questo punto, possiamo proseguire...


Com'è fatto un Grafico a Candele Giapponesi


Abbiamo chiarito che le candele (“Candle-Line”) ci raccontano tutto quello che è accaduto durante una SESSIONE.
Infatti ogni candlestick si costruisce sulla base di 4 valori:
1) Prezzo Apertura della sessione.
2) Prezzo Chiusura della sessione.
3) Prezzo minimo della sessione.
4) Prezzo Massimo della sessione.


Adesso possiamo vedere come interagendo tra di loro, questi elementi finiscono per disegnare delle candele che ci danno moltissime informazioni.
Lo faremo aiutandoci con questo prospetto...


grafico-candele-elementi.jpg

COLORE della CANDELA: RIALZISTA o RIBASSISTA. Nell'immagine a sinistra vediamo il caso di una candela dove il prezzo di chiusura è più alto di quello di apertura. In questo caso si parla di candela rialzista (di solito colorata di bianco o verde).
Nell'immagine a destra vediamo invece il caso di una candela dove il prezzo di chiusura è più basso di quello di apertura. In questo caso si parla di candela ribassista (di solito colorata di nero o rosso).
Il colore della candela ci fa quindi capire se durante la sessione il prezzo è salito o sceso.


CORPO DELLA CANDELA (Real Body). Questo elemento è l'area compresa tra il prezzo di apertura e quello di chiusura di ogni sessione.
Se il corpo della candela è corto, vuol dire che il prezzo alla fine della sessione è rimasto praticamente identico a quello che aveva all'inizio.
Se il corpo invece è lungo, vuol dire che il prezzo alla fine della sessione è cambiato molto rispetto all'inizio.
Capitano anche candele senza corpo, ovvero con prezzo di apertura e di chiusura che coincidono. Si chiamano candele DOJI, e per un trader la loro comparsa ha implicazioni molto importanti.


SHADOWS (ombre della candela). Sono le asticelle che partono dal corpo della candela e vanno verso l'alto o verso il basso. Esse si estendono fino ai Prezzi Massimi (Upper Shadow) e fino ai prezzi minimi (Lower Shadow) che sono stati toccati durante la sessione.
Bisogna sottolineare infatti che non è detto che il prezzo di chiusura di una candela rialzista sia sempre il più alto raggiunto durante la sessione; il prezzo potrebbe essere salito più su ma poi è risceso prima della chiusura della sessione.
Allo stesso modo, in una candela ribassista non è detto che il prezzo finale sia quello più basso raggiunto durante la sessione: potrebbe essere sceso ancora più giù e poi è risalito.
Le shadow ci fanno quindi capire quanto ha oscillato il prezzo prima di arrivare al valore di chiusura.
Capita spesso di trovarsi di fronte a candele che non hanno una delle due shadow, o finanche che non hanno nessuna delle due.


Conclusioni: vantaggi delle candele


Riprendiamo un attimo alla figura che abbiamo visto all'inizio, dove sembrava che il grafico a linea fosse più che sufficiente a capire l'andamento dei prezzi. Adesso invece è più chiaro che le informazioni che ci danno le candele sono molte di più, e non potremmo ricavarle in altro modo.


grafico-a-candele-linea.png

Ci basta una sola occhiata per capire se durante una sessione il prezzo è salito o sceso (grazie al colore della candela), se il prezzo è cambiato molto rispetto a quello che aveva all'inizio (grazie alla dimensione del corpo della candela), e se il prezzo ha oscillato poco/molto prima di arrivare al prezzo di chiusura (grazie alle shadow).


Per comprendere l'importanza di queste informazioni, facciamo un ultimo esempio pratico...
grafico-a-candele-2.png
La candele 1 e 2 sono entrambe ribassiste ed hanno lunghe ombre inferiori. Questo significa che i trader ribassisti hanno provato a spingere ancora più verso il basso il prezzo, ma non ci sono riusciti per la resistenza dei trader rialzisti.
La candela 3 ci dà una conferma che i trader rialzisti sono ancora vivi e vegeti, perché riescono a spingere di nuovo verso l'alto il prezzo. Questa candela peraltro ha il minimo che coincide con il valore di apertura del prezzo (lo abbiamo evidenziato con un cerchietto arancione). Questo ci fa capire che sul mercato ci sono ancora pochi trader che pensano che il prezzo possa scendere ancora.
Tutto ciò viene confermato anche nelle candele successive, visto che nessuna di esse ha un minimo che sia più basso del minimo registrato nella candela numero 2. Tutti questi movimenti ci suggeriscono che il mercato forse non è più nelle mani dei trader ribassisti, mentre si sta preparando ad una fase rialzista. Cosa che effettivamente accade: il prezzo inizia a salire e si concretizza un piccolo trend al rialzo.

Tutto questo ci avrebbe consentito un buon ingresso a mercato, soltanto osservando la forma e le dimensioni delle candele.
Buon trading!





  Commenti (2) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)


vorrei saperne di più


#1 - di massimo - gio 12 lug 2018, 16:16


[1]


Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi la prima e l'ultima lettera (case sensitive)
7 H Q 4 a 8
Trading strategies

confronto-reali-forex.jpg
Ultime notizie
criptovalute-1.jpg
Ben 19 delle critpovalute della Top20 hanno ottenuto guadagni in doppia cifra. Stellar (XLM) è avanzata del 97%
borsa-piazza-affari-1.jpg
In evidenza a Milano i comparti materie prime (+2,90%), vendite al dettaglio (+1,86%) e chimico (+1,81%)
sterlina-3.jpg
La valuta britannica viaggia ben sopra la soglia critica di 1,3 contro dollaro, aiutata anche dalla debolezza del biglietto verde

IN EVIDENZA
trading-broker.jpg
Cerchi i migliori siti di trading online autorizzati? Ecco un confronto tra le proposte dei broker per accedere ai mercati finanziari
segnali-forex-gratuiti-affidabili.jpg
Quali broker offrono segnali trading forex affidabili e gratuiti? Fino a che punto si può considerarli segnali sicuri e come utilizzarli
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
opzioni-binarie-divieto.jpg
Aggiornata a OTTOBRE 2020. Evitate le fregature: l'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market