oro-gold.jpg

ORO, lieve frenata settimanale (-0,5%) in attesa del meeting della Federal Reserve

Scritto da -

Dopo aver toccato i massimi di 6 anni, il metallo giallo ha fermato la corsa. Gli investitori aspettano le decisioni della banca centrale USA
E' stata una settimana contrastata per l'oro, che non è riuscito a cavalcare ancora il recente rally che l'aveva spinto sui massimi di 6 anni la settimana scorsa (Vedi la notizia).

La corsa dell'oro frena


Il metallo giallo negli ultimi giorni ha complessivamente perso qualcosina nei confronti del dollaro (che ha beneficato dei dati sul PIL migliori del previsto), ma è stato comunque tenuto a galla dalle aspettative di un taglio dei tassi da parte della Federal Reserve.
Proprio queste ultime hanno fatto da traino ai tori del mercato aurifero. Infatti i prezzi dell' sono saliti dell'11% negli ultimi due mesi, sulla scia di una Fed più "colomba".
Possiamo vedere l'andamento sul grafico della piattaforma .

img



La settimana è stata caratterizzata comunque da una forte indecisione, come dimostra il fatto che le vendite non sono state abbastanza forti nemmeno da toccare il minimo della settimana precedente. In sostanza, né i tori né gli orsi hanno preso il sopravvento.
La quotazione dell' è scesa verso i 1419 dollari l'oncia (in calo di circa mezzo punto percentuale) andando a testare la media mobile a 20 giorni a 1410.

Occhi puntati sulla FED


E' chiaro che la prossima direzione del mercato dipenderà dall'esito del meeting della FED, in programma questa settimana.
Se la banca centrale USA dovesse fornire una prospettiva molto accomodante (con più tagli nei prossimi mesi), allora il mercato dell'oro potrebbe rimanere nelle mani dei tori. Viceversa, gli investitori potrebbero cominciare a "trasferire" i propri capitali dal metallo giallo al dollaro USA, al contrario di quello che abbiamo visto da dicembre.

Vedi tutte le news su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi solo le lettere (case sensitive)
Z 6 z 8 i 9
Strategie

IN EVIDENZA
trading-broker.jpg
Cerchi i migliori siti di trading online autorizzati? Ecco un confronto tra le proposte dei broker per accedere ai mercati finanziari
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
segnali-forex-gratuiti-affidabili.jpg
Quali broker offrono segnali trading forex affidabili e gratuiti? Fino a che punto si può considerarli segnali sicuri e come utilizzarli
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader