Home
indicatori di volume

Indicatori di VOLUME nel trading forex, cosa sono e quali sono quelli più affidabili?

Scritto da -

Come fare trading con i volumi nel forex: ecco gli strumenti che un trader dovrebbe conoscere e sfruttare

Tra le varie categorie di strumenti che i trader possono sfruttare per analizzare il mercato, ci sono gli INDICATORI DI VOLUME.
In questo articolo cercheremo di spiegare la loro utilità e alla fine troverai anche un ELENCO degli indicatori di volume più utilizzati.
Prima però, partiamo da una domanda…

Perché sono così interessanti gli indicatori di volume?

I volumi rappresentano l’ammontare degli scambi fra gli operatori presenti sul mercato. In pratica evidenziano quanta attività c’è attorno ad un asset in un dato momento.
Se i volumi sono alti vuol dire che c’è un forte interesse degli investitori per quell’asset. Quando invece i volumi sono in calo, vuol dire che c’è una perdita di interesse degli investitori.
Proprio per questo le informazioni che ci danno gli indicatori di volume sono molto importanti per un trader.

Infatti ad esempio, se un trend rialzista presenta anche volumi crescenti, vuol dire che il mercato è convinto di quella tendenza. Se invece un mercato al rialzo presenta volumi calanti, vuol dire che la spinta del trend probabilmente si sta esaurendo.

Per chiarire meglio, prendiamo questo esempio tratto dal broker .

volumi_trading

Come vediamo c’è un trend crescente, durante il quale i volumi sono sostenuti. Questo indica che il mercato è convinto di quel trend. Ad un certo punto però i volumi calano, significa che il mercato non è più convinto di comprare al prezzo che ormai è stato raggiunto. E guarda caso, il trend rialzista dopo un poco si spegne e il prezzo scende PROPRIO sul livello dove c’è stato il crollo dei volumi.

Come ci ha mostrato chiaramente l’esempio sul broker , l’andamento dei volumi ci fa quindi capire con quanta convinzione il mercato sta attraversando le fasi di rialzo o di ribasso dei prezzi, e quindi se i trend sono solidi oppure no.
Per questo motivo è molto importante prenderli in considerazione nelle strategie di trading.

Dell’importanza dei volumi nell’ambito del trading e del loro legame con i trend abbiamo parlato in un altro specifico articolo, al quale rimandiamo (Vedi l’articolo su volumi e trading).
Qui invece vogliamo parlare degli strumenti che ci danno le nostre piattaforme di trading per studiare i volumi.

L’utilità degli indicatori di volume

Quanto abbiamo detto ci dovrebbe fare comprendere quanto sono importanti gli indicatori di volume nel Forex e nel trading in generale.
Hanno infatti la capacità di evidenziare quelle situazioni in cui si verificano ondate insolite di acquisti o vendita. I livelli di prezzo dove si verifica questa intensa attività di trading, potrebbero assumere un significato molto importante.

Anche se tutti i trader finiscono per comprendere quanto sia importante l’analisi dei volumi oltre a quella dei prezzi, purtroppo la maggioranza non utilizza (o non sa come utilizzare) gli indicatori di volume per rendere più efficienti le proprie strategie.

Eppure alti volumi di acquisti e vendite possono generare tendenze o essere spie di possibili inversioni dei trend. Inoltre l’analisi dei volumi può aiutare a vedere la nascita di un trend prima che siano visibili sul grafico dei prezzi.
Per questi motivi i volumi andrebbero considerati sempre in ogni analisi di mercato.

Quali sono gli indicatori di volume più affidabili

Fatte queste premesse, possiamo adesso vedere quali sono i più noti indicatori (e oscillatori) di volume, e come interpretare correttamente le loro informazioni.

Non è possibile commentare questo post.

IN EVIDENZA