Home
chaikin money flow

OSCILLATORI TRADING migliori per analisi tecnica. Ecco la GUIDA

Scritto da -

Quali sono gli oscillatori più utilizzati e affidabili nel trading online? Ecco una panoramica completa su questo strumento

Tra gli strumenti che ogni trader ha a disposizione sulla propria piattaforma, un ruolo importante lo hanno gli OSCILLATORI per analisi tecnica.
In questo approfondimento, cercheremo di illustrarti cosa sono e come si utilizzano questi strumenti, ma ti indicheremo anche quali sono i migliori oscillatori trading a seconda delle situazioni di mercato in cui ci troveremo.

Infatti alla FINE DELL’ARTICOLO troverai una sezione con l’ELENCO degli oscillatori trading più utilizzati e famosi.

…a cosa servono gli oscillatori nel trading

Prima di dare una definizione di questo strumento, dobbiamo necessariamente partire dallo scopo degli OSCILLATORI.
Gli oscillatori vengono utilizzati nell’analisi tecnica per ottenere delle informazioni sull’andamento di un asset, che con la semplice osservazione dei prezzi NON si potrebbero fare.

Proprio perché ci danno informazioni che non potremmo ottenere in altro modo, diventano un alleato preziosissimo.

Facciamo un esempio per chiarire, osservando questa immagine tratta dalla piattaforma di investimento :

grafico-con-oscillatore-senza.png

Nella figura 1 vediamo come si muovono soltanto i prezzi sul grafico.
Nella figura 2 invece oltre a vedere come si muovono i prezzi, abbiamo inserito un oscillatore (lo stocastico) che disegna una nuova linea che oscilla nella parte inferiore del grafico. Questa linea ondeggiante viaggia per conto proprio con un andamento diverso a quello dei prezzi, talvolta capita addirittura che vada nella direzione opposta (mentre i prezzi salgono la curva scende).
Questa curva dell’oscillatore ci dà delle informazioni importanti, diverse rispetto a quelle del grafico dei prezzi. Infatti come vedremo possono descrivere la volatilità, i volumi, ecc…

Adesso che sappiamo come si rappresentano e a cosa servono gli oscillatori, possiamo dare una definizione…


Cosa sono gli oscillatori?

Adesso ce abbiamo capito il meccanismo, possiamo dare una definizione degli oscillatori analisi tecnica.
Gli oscillatori sono degli indicatori che si rappresentano tramite una linea che ondeggia, i cui valori sono calcolati con formule matematiche a partire dai prezzi. Questa curva serve a darci delle informazioni aggiuntive sul mercato, non ricavabili dalla semplice osservazione del grafico.

Il fulcro di ogni oscillatore è quindi la formula del calcolo dei suoi punti, che cambia a seconda di quello su cui ci si vuole concentrare (di qui l’esistenza di tanti oscillatori).
A titolo di esempio, ti facciamo vedere la formula per calcolare uno degli indicatori più noti, l’ADX.
adx-calcolo.jpg
Ovviamente la piattaforma di trading fa tutti i calcoli al posto nostro, dandoci direttamente la curva bella e pronta.
Quello che invece deve fare il trader è : sapere quando si usa un oscillatore, sapere come usarlo, capire i segnali che ci manda.

Come si usano gli oscillatori?

E’ molto importante sottolineare che ogni oscillatore serve a un preciso scopo: misurare la volatilità, misurare la forza di un trend, ecc ecc.
Proprio per questa caratteristica, ogni oscillatore ha una propria applicazione specifica nel mercato: c’è ad esempio quello che va usato solo se si è in trend, oppure quello che va usato solo se si è in una fase di congestione dei prezzi.

Per questo motivo bisogna conoscerli bene, giacché per essere utili all’investitore devono essere utilizzati in modo corretto.
Se gli oscillatori vengono usati nel modo sbagliato, generano molti falsi segnali che possono trarre in inganno i trader. Per questo si devono quindi conoscere bene le caratteristiche di ogni oscillatore.

Gli oscillatori più utilizzati e affidabili nel trading

Anche se nel corso del tempo sono stati inventati moltissimi oscillatori, ce ne sono alcuni che hanno una efficacia assodata e quindi sono maggiormente utilizzati dai trader.
Si distinguono in 4 categorie (alcuni come vediamo possono rientrare anche in diverse categorie perché soddisfano esigenze diverse).
Vediamole…

1) Oscillatori di Trend. Questi oscillatori servono a capire se esiste una tendenza dominante sul mercato, rialzista o ribassista, oppure se non c’è alcuna tendenza.
Ecco i più conosciuti…

2) Oscillatori di momentum. Questi oscillatori sono utili solo nelle fasi di trend, e servono a determinare la forza del trend stesso.
Ecco i più conosciuti…

3) Oscillatori di volatilità. Questi oscillatori servono per evidenziare quanto stanno oscillando i prezzi rispetto ai valori medi più o meno recenti. Più oscillano, maggiore è la volatilità (e quindi la rischiosità) del mercato.
Ecco i più conosciuti…

4) Oscillatori di volume. Questi oscillatori servono per evidenziare quanti operatori sono attivi sul mercato, e che volumi stanno negoziando su un certo asset. Perché sono importanti? Perché si ritiene che se un movimento di prezzo è sostenuto anche da forti volumi, vuol dire che il mercato esprime molta convinzione in quel movimento.
Ecco i più conosciuti…

Non è possibile commentare questo post.

confronto-reali-forex.jpg
IN EVIDENZA