Home
buy sell limit order

ORDINE LIMIT, che cos’è? Definizione e differenza tra BUY LIMIT e SELL LIMIT

Scritto da -

Significato di SELL LIMIT e BUY LIMIT, che cosa sono e quando bisogna utilizzare degli ordini simili. Vantaggi e svantaggi dei LIMIT ORDER

Quando si fa trading, si devono pianificare le proprie mosse. Non si tratta solo di vendere e comprare, ma anche di scegliere a CHE PREZZO è giusto farlo. A volte il prezzo attuale di mercato è quello giusto per fare una operazione, ma spesso il prezzo al quale reputiamo interessante fare un trade, è maggiore oppure minore di quello attuale.
E allora che devo fare, devo tenere la piattaforma aperta aspettando che il prezzo giunga a quel livello per poi comprare o vendere? Assolutamente no, grazie agli STOP ORDER e LIMIT ORDER.

LIMIT e STOP ORDER sono istruzioni date alla propria piattaforma, di comprare/vendere solo se il prezzo raggiungerà un certo livello (per questo sono conosciuti anche come “ordini pendenti”). La nostra piattaforma eseguirà automaticamente quella istruzione, non appena verrà raggiunto quel prezzo.
Si contrappongono ai MARKET ORDER, che invece sono gli ordini di comprare/vendere al prezzo attuale di mercato.

In questo articolo ci occuperemo solo dei LIMIT ORDER, mentre altrove abbiamo parlato degli STOP ORDER.

Che cos’è un ORDINE LIMIT: definizione

Iniziamo dalla definizione. Un ordine LIMIT è un’istruzione data al broker, affinché esegua un’operazione di acquisto/vendita quando il prezzo di mercato raggiunge un LIVELLO SPECIFICO, che è più alto (nel caso di vendita) o più basso (nel caso di acquisto) di quello attuale.
In pratica, è l’ordine di comprare a un prezzo più conveniente di quello attuale.

Prima di capire bene cosa sono gli ordini LIMIT, vediamo dove possiamo trovarli sulla MetaTrader. Lo facciamo grazie a uno screenshot del broker .
stop-order-buy-sell.jpg
Quando vogliamo piazzare un ordine futuro, alla voce “Tipo” dobbiamo inserire “ordine pendente”.
Subito sotto ci viene chiesto di inserire il tipo di ordine pendente, con 4 possibili scelte: due relative ai LIMIT ORDER e due relativi agli STOP.
Ancora più sotto troviamo sia il limite di prezzo al quale rendere esecutivo l’ordine, sia la scadenza dell’ordine pendente.

I due tipi di ordine LIMIT

Esistono due tipologie di ordini limit, a seconda che l’istruzione che diamo alla piattaforma sia di comprare o vendere un asset.
1) ordini di apertura di acquisto in limite (BUY LIMIT): se diciamo alla piattaforma di acquistare a un prezzo INFERIORE a quello attuale
2) ordini di apertura di vendita in limite (SELL LIMIT): se diciamo alla piattaforma di vendere a un prezzo SUPERIORE a quello attuale

Facciamo degli esempi concreti per capire a cosa servono questi tipi di istruzioni alle nostre piattaforme.

Esempi di buy limit e sell limit

ESEMPIO DI BUY LIMIT: Immaginiamo che la coppia EUR-USD si trovi a 1,1227 e che stia scendendo verso un supporto importante, situato magari a 1,1223. Sono convinto che anche questa volta non riuscirà a infrangere questo livello, e che ci rimbalzerà contro per poi risalire.
A questo punto ho due alternative: posso monitorare la situazione per vedere se il prezzo effettivamente rimbalza su quel livello di resistenza, oppure impostare un BUY LIMIT a 1,1223 e lasciare che la piattaforma faccia questo “lavoro” per me.
Quando quel prezzo verrà raggiunto, la piattaforma piazzerà l’ordine automaticamente.

buy-limit-order.jpg

ESEMPIO DI SELL LIMIT: Immaginiamo ora che la coppia EUR-USD si trovi a 1,1230 ed è in avvicinamento a una importante resistenza testata diverse volte a quota 1,1260. Per diverse ragioni sono convinto che ci rimbalzerà contro e tornerà giù. A questo punto anziché stare lì ad aspettare che questo scenario accada, posso impostare una vendita pendente (SELL LIMIT) a 1,1260.
Quando quel prezzo verrà raggiunto, la piattaforma piazzerà l’ordine di vendita automaticamente
.
sell-limit-order.jpg

Come si può vedere, gli ORDINI DI APERTURA LIMIT ci consentono di cogliere delle opportunità di profitto entrando a mercato quando il prezzo raggiunge un certo livello, senza dover per forza monitorare di continuo i suoi movimenti.
Tutto questo si traduce in un risparmio importante di tempo prezioso, e riduce lo stress del trader.

Il terzo tipo di LIMIT ORDER: gli ordini di CHIUSURA (Limit on close)

Esiste in realtà un terzo tipo di LIMIT ORDER, che si differenzia dai precedenti in quanto si tratta di un ordine di chiusura di posizione, finalizzato a “congelare” i profitti ottenuti.
Con un ORDINE LIMIT DI CHIUSURA, il trader impartisce alla piattaforma di chiudere automaticamente una posizione quando il prezzo raggiunge un target prestabilito (e quindi raggiungiamo un certo profitto), evitando così che una eventuale inversione di rotta peggiori il nostro bilancio.

Vantaggi e svantaggi di un Ordine limit

Esattamente come accade per gli STOP ORDER, anche i LIMIT ORDER danno il grande vantaggio di gestire le posizioni e cogliere le occasioni di trading, senza dover monitorare costantemente i mercati.
Questo comporta inoltre un minore stress per il trader, e anche una minore incidenza dei fattori emozionali (impazienza, avidità, ecc).

Lo svantaggio degli ordini LIMIT è che non c’è garanzia che gli ordini pendenti immessi saranno eseguiti. Il prezzo infatti potrebbe solo sfiorare il livello prefissato.
Altro rischio sono le escursioni improvvise di volatilità, che potrebbero causare uno slippage potenzialmente molto dannoso (ma potrebbe verificarsi anche in senso positivo).
Buon trading!

Non è possibile commentare questo post.

IN EVIDENZA