on_balance_volume.jpg

On Balance Volume (OBV), come sfruttare questo indicatore per fare trading online

Scritto da -

L'OBV è uno degli indicatori più classici dell'analisi tecnica, può preannunciarci quando un trend si spegne o c'è una inversione

Quando parliamo di On Balance Volume facciamo riferimento ad uno dei primi indicatori che sono stati sviluppati nel trading. Serve per definire quanta pressione c'è nel mercato da parte di chi compra (specie nelle sedute rialziste) e di chi vende (specie in quelle ribassiste).
Esso si basa sul principio dell'analisi tecnica per cui quando si verifica un aumento dei prezzi deve essere confermato dalla presenza di volumi in crescita, e per questo motivo i volumi diventano degli importanti "fari" acesi sul mercato.


Il calcolo del On Balance Volume


Vediamo come si calcola questo indicatore.
1) Nel caso di una seduta rialzista, l'OBV si ottiene sommando i volumi in un determinato del giorno all'indice OBV del giorno precedente, nel caso in cui si è avuto un aumento del prezzo.
2) Nel caso di una seduta ribassista, l'OBV si ottiene come differenza tra l'indice OBV del giorno precedente e i volumi registrati nel giorno di osservazione.


Per completezza ti scriviamo anche la formula matematica.
SE[C0-C1]>0:I = +V
SE[C0-C1]<0:I = -V
OBV = OBV+I
Dove
I = valore del OBV del periodo precedente
CO = chiusura corrente
C1 = chiusura del giorno precedente
V = volume



Come utilizzare l'indicatore On Balance Volume


Facciamo prima una premessa. Secondo l'ideatore di questo strumento (Joseph Grossville) i volumi di negoziazione di un asset incorporano una capacità di predire il movimento futuro del prezzo. Osservandoli si può quindi anticipare in che direzione andrà il mercato, perché si basa sul presupposto che le cosidette mani forti entrano ed escono dal mercato in anticipo rispetto alla massa degli investitori.


L'OBV avrebbe quindi la capacità di anticipare il movimento dei prezzi. Ma dal punto di vista pratico come possiamo sfruttare l'OBV?


I trend dei prezzi e del OBV


La prima cosa da fare per un utilizzo corretto dell'OBV è quello di ignorare il suo valore numerico ma concentrarsi sul suo trend, ovvero se va al rialzo o al ribasso. E ancora più importante, dobbiamo mettere a confronto il trend dell'OBV con quello dei prezzi se vogliamo avere delle indicazioni su come potrebbe muoversi il mercato.
1) Se OBV e prezzi seguono trend uguali, allora abbiamo una conferma o un rafforzamento del trend.
2) Se OBV è decrescente mentre i prezzi sono in aumento (fase di congestione) è un segnale di indebolimento del trend.
3) Se OBV è crescente mentre i prezzi vanno in diminuizione, questo segnala una probabile inversione di tendenza.


Vediamo un caso pratico relativo al cross Euro-Dollaro, attraverso la piattaforma di trading Markets.com, uno degli operatori più apprezzati dai trader (qui c'è la recensione completa di Markets.com)
obv-markets-1.jpg


Come possiamo vedere, fino al punto in cui abbiamo tracciato le nostre linee gialle il mercato sta giungendo da una fase di trend rialzista, che vede concordi sia prezzi che OBV.
Subito dopo però, mentre i prezzi fanno un paio di rimbalzi imboccando la via della discesa (la linea gialla sul grafico dei prezzi ha inclinazione negativa), l'OBV invece continua a salire (la linea gialla sul grafico dei prezzi ha inclinazione positiva).
Siamo quindi nel caso prima descritto al punto numero 3, ovvero l'OBV è crescente mentre i prezzi vanno in diminuzione. Questo dovrebbe segnalarci una probabile inversione di tendenza.
E infatti i prezzi che stavano provenendo da un trend al rialzo, imboccano la strada di un trend ribassista.


Conclusioni


L'OBV è uno degli indicatori più classici dell'analisi tecnica. Tuttavia, come accade per tanti altri indicatori, non è consigliabile fare trading solo con il suo utilizzo. Può però essere di aiuto nel dare conferma alle nostre previsioni.





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi solo i numeri
A 7 V 6 d 4
Strategie

confronto-reali-forex.jpg
IN EVIDENZA
spread-fissi-variabili.jpg
Lo spread è il vero costo per il trader. Ecco perché è importante sapere quale è il broker più conveniente con cui negoziare
bonus-trading.jpg
Scegliere il broker che offre un bonus senza deposito significa partire già con un profitto. Ma poi spetta a te sfruttarlo...
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market