macd-indicatore.jpg

Indicatore MACD: cos'è e come si usa. Quali segnali di trading manda e come sfruttarlo

Scritto da -

Esaminiamo il Macd: segnali operativi e strategia. Come funziona questo strumento basilare per l'analisti tecnica

Uno degli strumenti maggiormente efficaci per l'analisi tecnica è il MACD (Moving Average Convergence-Divergence), tanto che alcuni lo considerano un vero e proprio trading system (noi però ti suggeriamo sempre di usarlo assieme ad altri strumenti).
Di sicuro è uno degli indicatori che viene più utilizzato per definire le strategie di trading. Perché? Il motivo è che l'incrocio di due medie mobili può essere interpretato come un segnale di trading.
Adesso ti spieghiamo meglio.


A cosa serve l'indicatore MACD


L'indicatore MACD viene utilizzato per determinare se ci troviamo nel corso di un trend. Esso mette a confronto due medie mobili, calcolate su intervalli differenti (12 e 26 periodi). Se i valori di queste due medie mobili divergono vuol dire che il trend è forte, altrimenti se si avvicinano vuol dire che il trend è debole o si sta esaurendo. E proprio qui che ci torna utile il MACD, che può preannunciare l'inversione del trend.


Come si calcola il MACD?


Come abbiamo detto, quando parliamo di MACD parliamo di medie mobili (esponenziali). Chiaramente non dovrai fare i calcoli a mano, ma ci penserà la tua piattaforma a farli per te. Inoltre essendo uno dei "top indicator" dell'analisi tecnica, tutte le piattaforme lo contemplano nel proprio ventaglio di strumenti.


Graficamente come si presenta l'indicatore MACD


Dal punto di vista grafico, questo strumento si articola in due linee che oscillano attorno alla linea dello zero (central line).
La prima linea è la MACD line (generalmente verde o nera) descrive periodo dopo periodo la differenza tra la media mobile calcolata su 12 periodi e quella calcolata su 26 periodi.
La seconda linea, detta "Signal Line" (rossa e tratteggiata rossa) è una media mobile esponenziale ma a 9 periodi.
L'istogramma (il grafico a barre) ci dà una visione grafica immediata della distanza tra la MACD line e la Signale line, e quindi della forza del trend.
Adesso ti facciamo un esempio utilizziando il broker eToro, che è uno degli operatori più innovativi che esistono (in questo articolo parliamo del social trading di eToro, che lo ha reso famoso in tutto il mondo).
Puoi vedere distintamente tutte le componenti del MACD.
macd.jpg


Come si utilizza il MACD: segnali operativi


La prima cosa da dire riguarda la posizione delle due linee oscillatrici del MACD. Se sono sopra la linea dello zero allora siamo in una situazione di trend rialzista, se invece si muovono sotto la linea dello zero siamo in una fase ribassista del mercato.
Inoltre quando le linee MACD e signal sono lontane tra loro, il trend è forte.


Dal punto di vista operativo, possiamo ricevere dei segnali di trading quando c'è un incrocio tra le due linee oscillatrici:
1) Segnale di acquisto: un segnale di apertura di una posizione long si ha quando la MACD line o fast line (nera) supera dal basso verso l'alto la Signal Line (rossa), mentre ci troviamo in una fase ribassista, ovvero siamo al di sotto della central line (gli incroci in gergo vengono chiamati “crossover”).
2) Segnale di vendita: un segnale di apertura di una posizione short si ha quando la MACD line o fast line (nera) supera dall'alto verso il basso la Signal Line (rossa), mentre ci troviamo in una fase rialzista, ovvero siamo al di sopra della central line.



Un altro modo di utilizzare il MACD


Oltre a darci direttamente dei segnali di acquisto o vendita, il MACD può fornirci indicazioni interessanti anche che sono preparatori al nostro trading.
Ad esempio quando l'indicatore si muove in una direzione (rialzo o ribasso) mentre i prezzi si muovono in una direzione opposta, vuol dire che il trend si sta esaurendo.


Inoltre, quando si verificano incroci tra la MACD line e la Central line, spesso e volentieri è proprio in quel momento che nasce un altro trend.
Quando la MACD line taglia in ribasso la Central line, può cominciare un segnale ribassista. Quando la MACD line taglia in rialzo la Central line, può cominciare un segnale rialzista.


Conclusioni sull'indicatore MACD


Come abbiamo visto, il MACD può fornirci molte indicazioni relative alla nostra attività di trading. Per questo motivo è uno dei più utilizzati in ambito finanziario.
Va detto però che è sempre bene associarlo ad altri strumenti dell'analisi tecnica per avere delle indicazioni più accurate.
Qui ad esempio viene spiegata la strategia che usa MACD e Parabolic SAR.





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi la prima e l'ultima lettera (case sensitive)
8 f j 6 m 4
Strategie

IN EVIDENZA
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
bonus-trading.jpg
Scegliere il broker che offre un bonus senza deposito significa partire già con un profitto. Ma poi spetta a te sfruttarlo...
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market