dollaro-nuova-zelanda-3.jpg

NeoZelanda, la RBNZ conferma i tassi e si mostra più dovish. NZD in calo contro USD ed EUR

Scritto da -

La RBNZ allunga i tempi di un possibile ritocco dei tassi spostandoli fino al 2020 (rispetto al 2019 ipotizzato a maggio scorso)
La RBNZ aveva già preannunciato più volte l'intenzione di mantenere un'impronta espansiva ancora a lungo. Nel meeting di inizio agosto ha confermato le attese, lasciando invariato il costo del denaro. La banca centrale della NeoZelanda ha infatti tenuto il tasso di interesse all'1,75%, livello al quale si trova da novembre 2016 (dodici riunioni consecutive). Tuttavia, l'impronta delle dichiarazioni a corredo è stata più dovish delle precedenti.

Il governatore Adiran Orr ha affermato che l'economia continua a migliorare, con una ripresa dei consumi sostenuta dai buoni dati sull'occupazione. Orr ha aggiunto che prodotti e servizi della NeoZelanda dovrebbero continuare ad essere richiesti grazie alla continua crescita globale. Ha anche osservato che l'inflazione dovrebbe salire gradualmente fino all'obiettivo del 2% annuale (cosa che potrebbe avvenire nel 2020).



"Il miglior contributo che possiamo dare al momento è garantire che il costo del denaro sia espansivo per un periodo considerevole", ha affermato. "Tuttavia ha ancora una volta aggiunto che la prossima mossa sui tassi potrebbe essere tanto al rialzo quanto al ribasso". La cosa importante però è che la RBNZ allunga i tempi di un possibile ritocco spostandoli fino al 2020 (rispetto al 2019 ipotizzato a maggio scorso). Nella sostanza non cambia granché, ma il messaggio che si invia ai mercati è molto prudente.

Sul mercato valutario, il Dollaro Kiwi sta vivendo una fase di debolezza contro il dollaro USD. Le evoluzioni della guerra commerciale (oltre che il differente approccio di FED e RBNZ) stanno incidendo sull'andamento del Dollaro Neozelandese, visto che l'economia del paese è fortemente legata alla Cina e alle materie prime. La coppia NzdUsd è scesa anche sotto quota 0.67 subito dopo la riunione della RBNZ. Ha perso oltre l'1% negli ultimi giorni e il 7% nel corso dell'ultimo semestre.


Anche nei confronti dell'euro la valuta neozelandese perde quota. La coppia EurNzd infatti ha toccato ed aggiornato il minimo mensile scivolando sotto quota 1.730.

Vedi tutte le news su:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: fai la somma dei numeri
2 K 6 f 6 F
Strategie

IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market