Home
spread

Broker forex con SPREAD più BASSI: la TABELLA dei migliori

Scritto da -

Quali sono i broker spread bassi nel trading online? Abbiamo fatto un confronto per te

Qualsiasi trader si troverà presto di fronte ad una domanda: quali sono i broker forex con SPREAD più BASSI?
Si tratta di un interrogativo più che legittimo, dal momento che lo spread rappresenta il costo che un investitore paga la proprio broker per poter piazzare i propri ordini di acquisto e di vendita.

E’ chiaro che più viene ridotto questo costo, più il profitto del trader migliorerà.

Il confronto per trovare i broker forex con spread più bassi

I broker market maker non applicano commissioni, ma guadagnano solo sulla differenza (spread appunto) tra prezzo proposto di vendita (ask) e di acquisto (bid).
Dal punto di vista del trader, diventa quindi importantissimo poter fare un confronto tra le varie proposte e sapere chi sono i broker forex con spread più bassi presenti sul mercato.

Noi abbiamo provato a darti una mano, infatti alla fine dell’articolo troverai una TABELLA che confronta gli SPREAD FISSI offerti dai broker. Prima però ci concentriamo su alcuni aspetti che devi conoscere.
Partiamo.

Il ruolo che gioca lo spread

Per comprendere l’importanza di operare con broker forex con SPREAD più BASSI, occorre riflettere un attimo su cosa sia lo spread (che viene espresso in PIPS).
Lo spread è il minimo movimento legato ad un rapporto di valute. Se una coppia di valute passa da 1.5005 a 1.5010, diciamo che è cresciuta di 5 pips.

Quando vuoi negoziare un asset, il tuo broker ti propone due valori differenti tra loro: uno di acquisto e uno di vendita. La differenza tra questi due valore è lo SPREAD, come vedi nell’immagine qui sotto tratta dal broker .

spread-fisso-plus500.jpg

Se hai seguito il discorso fatto finora, allora ti sarà chiaro che più ampio è lo spread, più difficile sarà per te fare profitti, perché una parte del guadagno viene sempre “rosicchiata” dallo “spread/ricompensa” che paghi al tuo broker.
Se compri a 1.2010 e lo spread è pari a 3 pips, significa che rivendendo a 1.2013 non otterrai un utile, malgrado il prezzo sia cresciuto. Infatti il tuo guadagno se lo è “mangiato” lo spread.

Spread fissi e variabili

ATTENZIONE, prima di arrivare al momento cruciale e farti vedere la tabella dei broker forex con SPREAD più BASSI, dobbiamo fare una importante precisazione.
I broker possono proporti due tipologie di spread: quelli fissi e quelli variabili.

La differenza sostanziale è:
1) Lo spread fisso non cambia in base alle situazioni di mercato (volumi, liquidità, volatilità). In pratica la “forbice” tra prezzo vendita/acquisto rimane sostanzialmente sempre la stessa: ne’ troppo basso, ne’ troppo alto.
2) Lo spread variabile invece cambia molto nel corso della giornata in relazione alle situazioni di mercato. Può ad esempio diventare più ampio quando stanno per essere rilanciate delle notizie molto importanti, oppure quando il volume di scambi cresce. In questo caso la “forbice” tra prezzo vendita/acquisto può diventare molto stretta (il che è un bene per il trader), ma anche allargarsi notevolmente (il che è molto rischioso per un trader).

Qual è meglio: fisso o variabile?

A questa domanda si può rispondere solo in un modo: dipende.
Anzitutto dal tuo stile di trading, perché se sei più “conservativo” allora quello fisso dà maggiori sicurezze.
Ma dipende anche dalle situazioni di mercato, perché se si negoziano valute molto volatili è un conto, se si negoziano valute molto volatili la situazione si rovescia.
Quel che è certo è che UN TRADER NON PROFESSIONALE DOVREBBE COMINCIARE SEMPRE DAGLI SPREAD FISSI, che è poi quello che quasi tutti i broker “pre-impostano” per i loro clienti.

Broker spread fissi più bassi, qual è il migliore?

Siamo giunti alla domanda cruciale, quella attorno alla quale ruota tutto questo articolo: quali sono i broker forex con SPREAD più BASSI?

Noi abbiamo fatto una prova sul campo, osservando le piattaforme di molti validi broker in azione durante una normale sessione di mercato, ad uno stesso orario per tutti i broker in esame (non temere, la aggiorniamo frequentemente).
I risultati sono nella tabella qui sotto, che confronta gli spread di tutti questi operatori. Essendo lo spread uno dei fattori per scegliere un broker, questo potrà tornarti utile.
Buona scelta e buon trading!

Non è possibile commentare questo post.

IN EVIDENZA