Home
candlestik-2.jpg

Harami, engulfing e tweezer: come si formano e quali segnali mandano ai trader

Scritto da -

Ogni trader dovrebbe conoscere questre tre figure molto simili che sono composte da almeno due candele

Tra i tanti pattern in cui un trader si può imbattere, gli HARAMI e gli ENGULFING sono quelli la cui formazione è molto frequente, e proprio per questo bisogna conoscerli bene.
Meno spesso ti imbatterai in un altro pattern, che si chiama TWEEZER.
Tuttavia, a causa delle forti somiglianze tra questi 3 pattern, li trattiamo tutti assieme.


Harami pattern (bullish / bearish)


Si tratta di un pattern la cui formazione è molto frequente e di grande affidabilità.
Si verifica quando una candela ha un corpo (body) che contiene integralmente quello della candela successiva. Ribadiamo che dobbiamo osservare il CORPO delle due candele, non consideriamo invece gli shadows (le ombre).


Ci sono due tipi di harami.
1) BULLISH HARAMI: se dopo una candela ribassista ne compare una rialzista il cui body è piccolo e compreso nel precedente.
1) BEARISH HARAMI: se dopo una candela rialzista ne compare una ribassista il cui body è piccolo e compreso nel precedente.
Possiamo vederlo in questa immagine tratta dal broker .


bullish-bearish-harami.png

Sono quindi due gli elementi cruciali di un harami: la seconda candela deve essere "inside" rispetto alla prima, e deve avere un range abbastanza ristretto. Meglio ancora se la prima candela ha invece un range molto ampio.


L'importanza degli HARAMI si manifesta durante i trend. Infatti quando compaiono possono preannunciare l'inizio di una fase di possibile correzione, se non addirittura una vera e propria inversione del trend.
Vediamo degli esempi concreti sul broker .


bullish-bearish-harami-2.png

Gli HARAMI possono anche comparire durante una fase di correzione del trend, anticipando la loro fine (e quindi l'inizio di un nuovo impulso del trend stesso).
Lo vediamo nell'esempio sottostante, dove si vede che durante un trend ribassista si genera una correzione. Ad un certo punto però compare un Harami molto ben impostato (prima candela con body ampio, seconda candela con body molto piccolo incluso nella prima).
La fase di correzione si arresta, il prezzo si stabilizza per alcune candele e poi comincia un nuovo impulso ribassista.


bullish-bearish-harami-3.png

Chiudiamo il discorso sugli HARAMI facendo una precisazione.
Essendo un pattern la cui formazione è molto frequente (visto che bastano solo due candele per formarlo), spesso si può essere tentati di entrare a mercato ogni volta che compare.
In realtà bisogna aspettare una "conferma" del segnale che ci sta mandando, vedendo come reagiscono le candele immediatamente successive.
Se nel caso di un Harami ribassista viene violato il minimo del pattern, le probabilità di riuscita dell’operazione aumentano. Nel caso di un Harami rialzista la conferma ci arriva se viene violato il massimo del pattern.


Engulfing pattern (bullish / bearish)


L'engulfing pattern è esattamente l'opposto dell'harami.
Infatti nell'engulfing la prima candela ha un CORPO piccolo che può essere contenuto nel corpo della successiva.
Anche per questo pattern prendiamo in considerazione soltanto il corpo delle candele (body), ed anche in questo caso ci troviamo di fronte a una possibile inversione del trend, tanto più forte quanto più ristretto è il corpo della prima candela rispetto a quello della seconda.
Le vediamo in queste immagini tratte dal broker .


bullish-bearish-engulfing.png

1) Il BEARISH ENGULFING (pattern ribassista) è costituito da una piccola candela rialzista (in corrispondenza della quale ci sono con pochi volumi), cui segue una grossa candela ribassista (in corrispondenza della quale i volumi crescono).
Se ci troviamo nel corso di un trend rialzista, questo pattern può indicare l'esaurimento del trend, e una possibile correzione/inversione.


2) Il BULLISH ENGULFING (pattern rialzista) è costituito da una piccola candela ribassista (in corrispondenza della quale ci sono con pochi volumi) seguita immediatamente da una lunga candela rialzista (in corrispondenza della quale i volumi crescono).
Se ci troviamo in un trend ribassista, questo pattern può indicare l'esaurimento del trend, e una possibile correzione/inversione.


L'affidabilità di questo pattern è elevata nel caso di timeframe daily. Più abbassiamo il timeframe, minore sarà l'affidabilità.



Tweezer (pinzette)


A differenza degli HARAMI e degli ENGULFING, nel pattern che si chiama TWEEZER prendiamo in considerazione non soltanto i body (corpi) delle candele, ma tutta la loro dimensione. Quindi anche le ombre (shwadows).
Il Tweezer è un pattern formato da due candele per le quali c'è una coincidenza quasi perfetta sui punti di massimo o sui punti di minimo.
Il nome deriva proprio da questa sua conformazione. Infatti Tweezer letteralmente significa ‘pinzette’, proprio perché questo pattern somiglia alle due estremità di una pinzetta..
In sostanza, si tratta di individuare doppi massimi o doppi minimi che si presentano in sequenza.


Sebbene non sia strettamente necessario che la seconda candela sia reversal (ovvero sia l'opposto della prima) come invece accade per gli Harami e gli Engulfing, è sempre consigliabile perché altrimenti il valore del pattern è molto più debole.
Non ha invece alcuna importanza il corpo delle candele che lo compongono: possono essere più o meno lunghe, senza che ciò cambi alcunché.


tweezer-top-bottom.png

Come vediamo nell'immagine tratta dal broker , ci sono due tipi di Tweezer.
1) TWEEZER BOTTOM: se le due candele hanno i low allo stesso livello, o comunque solo leggermente distanti. In una fase ribassista, questa figura può segnalare una possibile inversione.
2) TWEEZER TOP: se le due candele hanno gli high allo stesso livello o solo leggermente distanti. In una fase rialzista, questa figura può segnalare una possibile inversione.


Dal punto di vista operativo, dobbiamo sempre aspettare una "conferma" del pattern prima di entrare a mercato.
Questa conferma nel caso di un esaurimento del trend ribassista (quindi di Tweeezer Bottom) ci può arrivare dalla rottura del massimo del pattern, con stop da porre subito sotto il minimo del pattern.
Nel caso invece di un esaurimento del trend rialzista (quindi di Tweeezer Top) ci può arrivare dalla rottura del minimo del pattern, con stop da porre subito sopra il massimo del pattern.


DUE PRECISAZIONI FINALI. Può capitare anche che il Tweezer sia addirittura composto da 3 candele, tutte con massimi o minimi coincidenti. In questo caso il suo valore è molto rafforzato.
Inoltre talvolta possiamo avere un tweezer che contemporaneamente è anche un harami oppure un engulfing.



Adesso proseguiamo con la nostra analisi dei pattern più noti.
Ecco quelli che dovresti studiare con attenzione:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi la prima e l'ultima lettera (case sensitive)
L 9 c 2 H 8
Trading strategies

Ultime notizie
borsa-piazza-affari-2.jpg
Fari puntati sul mercato azionario USA dove è partita la stagione delle trimestrali
dollaro-australia-4.jpg
La coppia si sta agitando attorno alla media mobile 200 e soprattutto sta testando il lato superiore del triangolo in formazione da giugno
euro-2.jpg
Il dollaro Usa è appesantito dall'attesa di dati macro e delle trimestrali, che daranno indizi sulla solidità della ripresa economica

IN EVIDENZA
trading-broker.jpg
Cerchi i migliori siti di trading online autorizzati? Ecco un confronto tra le proposte dei broker per accedere ai mercati finanziari
segnali-forex-gratuiti-affidabili.jpg
Quali broker offrono segnali trading forex affidabili e gratuiti? Fino a che punto si può considerarli segnali sicuri e come utilizzarli
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
opzioni-binarie-divieto.jpg
Aggiornata a giugno 2020. Evitate le fregature: l'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market