Home

BITCOIN, “pausa di riflessione” dopo le montagne russe (da 40mila a 30mila)

Scritto da -

La brusca correzione fino sotto i 30mila (nella sessione di giovedì è precipitato anche del 17%) è stata caratterizzata da diversi “tira e molla”

Dopo la corsa folle fin oltre quota 40mila, per Bitcoin gli ultimi giorni sono stati all’insegna del nervosismo.
La brusca correzione fino sotto i 30mila (nella sessione di giovedì è precipitato anche del 17%) è stata caratterizzata da diversi “tira e molla” sul prezzo di : è crollato, è risalito un poco, poi è crollato, poi risalito…

Questa altalena ha di sicuro alimentato i “gufi” che da tempo pronosticano una “bolla” pronta a scoppiare, ma al tempo stesso non ha scalfito la convinzione dei rialzisti (che tutto considerato vedono un prezzo ancora molto più in alto rispetto a metà del mese scorso).
Del resto molti si aspettavano la “consueta” caduta post natalizia.
Hanno tutti ragione, insomma. Ma al tempo stesso, hanno tutti un bel motivo per essere cauti sul futuro di .

Resta un dato di fatto molto importante, ossia il cambiamento strutturale del mercato, che vede la forte presenza di investitori istituzionali. La loro presenza ha fatto assumere a la natura di nuovo “bene rifugio“, come se fosse oro.

Bisogna però anche mettere in conto anche le recenti picconate avute dalle banche centrali. La BCE ad esempio ha di recente affermato che il ha creato alcuni business divertenti“, ma è un asset “speculativo“, spesso usato per il “riciclaggio“. Anche il nuovo Segretario di Stato USA nonché ex capo della FED, Janet Yellen, si è mossa sulla stessa lunghezza d’onda.
Anche esponenti di spicco della finanza, primo fra tutti il multimiliardario Warren Buffet, non sono stati teneri con le crytpovalute.

Questo quadro complessivo si può dire che ha generato un momento di pausa nella corsa delle crypto. Potete chiamrlo una “pausa di riflessione“.

Intanto la caduta del Bitcoin, come spesso accade, ha trascinato giù l’intero settore.
Il prezzo di è diminuito di quasi il 18% giovedì, scivolando sotto 1.100, prima di risalire oltre i 1200.
Anche è sceso al di sotto dei livelli di supporto di 130, per poi ritornare in parte su, verso i 140.
Anche il prezzo di ha seguito la scia, e adesso testa la resistenza di 0,280.

Non è possibile commentare questo post.

IN EVIDENZA