Home

CRIPTOVALUTE, dopo il rally si tira il fiato. BITCOIN torna a 18300, scivolone RIPPLE

Scritto da -

Negli ultimi 7 giorni, soltanto 4 tra le top20 del settore ha avuto un bilancio positivo

Dopo il rally di qualche giorno fa, Bitcoin e il resto del cryptomercato si sono presi una pausa, tanto da mettere in discussione la struttura rialzista che in precedenza ha caratterizzato il mercato. Negli ultimi 7 giorni, soltanto 4 tra le top20 del settore ha avuto un bilancio positivo. Il resto sono tutti segni rossi. Spicca il -14% di .

Bitcoin testa la trendline

Dopo aver vissuto un martedì buio (-4,5% peggior chiusura di dicembre), continua a mostrare segnali di debolezza. Il ribasso lo ha riportato a valori che non si vedevano da fine novembre. Ma in quei giorni si era in clima euforico in prospettiva del raggiungimento del massimo storico (che effettivamente c’è stato a quota 19.960 dollari). Oggi invece l’euforia è svanita, e si guarda al mercato con occhi diversi e più nervosi.
Lo slancio ribassista degli ultimi giorni porta a testare la trendline rialzista che parte dai minimi di ottobre (fonte grafica ).

img

Le altre crypto

La debolezza di Bitcoin si riflette anche nel resto del settore.
ha limitato i danni perdendo il 3% in una settimana, , che durante il rally di novembre aveva toccato il picco di 77 cent sui massimi da maggio 2018, ha perso il 10% nei giorni che precedono lo snapshot di Flare Network che avverrà il 12 dicembre.
Nel panorama cupo fanno eccezione NEM (+6,91% in una settimana) e Monero (+3,83%).

Non è possibile commentare questo post.

IN EVIDENZA