Home

CRIPTOVALUTE, il Bitcoin non esce dalla sua gabbia. Intanto TEZOS sprinta

Scritto da -

La prossima settimana Tezos presenterà il suo nuovo portfolio Magma, del quale il 22 luglio si terrà una prima dimostrazione

Ad eccezione di Tezos (+16%), gli ultimi 7 giorni del mercato delle criptovalute non ha regalato grossi spunti. Vale anzitutto per le i tre principali asset del settore, ovvero , Ethereum e Rippple, che calano di percentuali che vanno dal 0,67% e 1,83%. Poca cosa, per il mercato delle crypto che ci ha abituati a movimenti ben più imponenti.

Bitcoin nell’imbuto

Il prezzo di sta continuando a viaggiare dentro un ciclo di compressione (minimi crescenti e massimi decrescenti) che dura da diverse settimane. Un triangolo che ormai è del tutto completo, e del quale per ora non si vede breakout (fonte grafica broker ).

img

Neanche il Twitter hack avvenuto a metà settimana ha modificato la rotta fiacca di . Se fino a qualche settimana fa il pensiero era su quota 10mila, da un po’ di tempo la prima preoccupazione dei “tori”è quella di riguadagnare i 9500, che ormai mancano da fine giugno e che adesso rappresentano una resistenza coincidente con la media mobile 50 periodi.
Di buono c’è che finora invece il supporto dei 9.000 ha retto alla pressione, ma una nuova contrazione potrebbe violarlo.
Nel frattempo va segnalato che la fornitura attiva di Bitcoin (BTC) ha toccato il valore più basso degli ultimi 19 mesi, pari a poco più di un milione di Bitcoin.

La altre crypto: brilla Tezos

Nella Top20 del settore, soltanto 5 asset si muovono in modo sostanzioso al rialzo. Si tratta di Stellar (+5,7%), VeChain e Cosmos (4%), ZCash (5,8%) e la già citata Tezos (+16%).
Quest’ultima la prossima settimana Tezos presenterà il suo nuovo portfolio Magma, del quale il 22 luglio si terrà una prima dimostrazione. Magma è un progetto che si sta sviluppando da diversi mesi. Il portafoglio verrà lanciato contemporaneamente per Android e iOS.

Non è possibile commentare questo post.

IN EVIDENZA