Home

Giornata fiacca per le Borse Europee. Milano torna di nuovo sotto i 20mila

Scritto da -

Fari puntati sul mercato azionario USA dove è partita la stagione delle trimestrali

Le Borse europee chiudono in rosso, divise ancora una volta da un sentiment contrastante. Da una parte c’è la speranza di una ripresa economica robusta, dall’altra ci sono i numeri della pandemia (superati i 13 milioni di contagi) e le nuove misure di chiusura e isolamento in diversi Paesi. Pesa anche l’indice Zew in Germania, che a luglio è sceso più di quanto previsto.

Giornata “no” anche per il listino milanese. A Milano il mostra un frazionale ribasso dello 0,62%, torna di nuovo sotto i 20mila e archivia la seduta a 19.879,75 punti.
In una giornata grigia, si mettono in evidenza i comparti telecomunicazioni (+1,14%), materie prime (+0,90%) e immobiliare (+0,72%). I peggiori sono invece i settori tecnologia (-3,80%), automotive (-1,61%) e viaggi e intrattenimento (-1,51%).

A Milano resta osservata speciale Atlantia (+0,75%), aspettando il consiglio dei ministri di questa sera con al centro la questione delle concessioni autostradali. Telecom Italia si muove dell’1,78%; bene anche Mediobanca che mostra un incremento dell’1,73%. Le peggiori performance, invece, si registrano su STMicroelectronics, che ottiene -4,22%.

Le altre Borse

Seduta negativa anche per le altre Borse europee. A Parigi il Cac40 dello 0,96% e a Francoforte il dello 0,8%. Chiusura in rosso per Madrid, in calo dell’1,28%.

Intanto negli USA, dove è partita la stagione delle trimestrali con quelle di JpMorgan e Citi sopra le attese degli analisti, si muovono in netto rialzo gli indici principali: lo chiude con +1.34%, il segna +2,13%. Meno brillante il , a +0.94%.

Non è possibile commentare questo post.

IN EVIDENZA