Home
petrolio.jpg

Petrolio, altro scivolone. Il WTI aggiorna i minimi dal 2002

Scritto da -

Il West Texas Intermediate si avvia sempre di più a registrare la peggior performance mensile della storia (-51%)
Dopo aver illuso un po' tutti con un timido rimbalzo, il petrolio è nuovamente scivolato in modo pesante, aggiornando i minimi dal 2002.
A deprimere in modo forte il mercato c'è un mix di fattori, a cominciare dalla domanda che sta colando a picco a causa dell'impatto della pandemia di coronavirus sull'economia.
Dal lato dell'offerta invece non ci sono segnali di calo, e se prima la situazione era difficile, da quando è in atto il braccio di ferro tra Arabia Saudita e Russia la situazione è peggiorata. Mosca intende prorogare oltre la scadenza del 31 marzo gli attuali livelli dei tagli alla produzione, ma dall'Arabia arriva una smentita che siano in corso discussioni "per bilanciare i mercati petroliferi".

Come se tutto questo non bastasse, ci si mette anche la notizia che il governo Usa non stanzierà i fondi necessari ad aumentare le sue riserve strategiche, come invece avevano fatto intuire la scorsa settimana alcuni esponenti dell'amministrazione Trump.


WTI di nuovo sui minimi dal 2002


La conseguenza è che il è precipitato di oltre il 6%, arrivando a toccare quota 21,22 dollari al barile, che non si vedevano da febbraio 2002. Il si avvia sempre di più a registrare la peggior performance mensile della storia (-51%).
Anche il Brent ha aggiornato i minimi dall'aprile 2003, scivolando verso i 26 dollari dopo essere sceso fino a 24,24.

Vedi tutte le news su:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi la prima e l'ultima lettera (case sensitive)
8 m 6 K 3 c
Trading strategies

Ultime notizie
petrolio.jpg
I produttori potrebbero decidere il prolungamento dei tagli da 9,7 milioni di barili almeno fino a inizio agosto
borsa-piazza-affari-1.jpg
La settimana si chiude all'insegna dell'ottimismo e in accelerazione dopo i dati migliori del previsto sul mercato del lavoro Usa
nfp-non-farm-payrolls.jpg
L'economia USA ha creato 2,5 milioni di posti di lavoro, registrando il maggior balzo mensile mai registrato dal 1939

IN EVIDENZA
trading-broker.jpg
Cerchi i migliori siti di trading online autorizzati? Ecco un confronto tra le proposte dei broker per accedere ai mercati finanziari
segnali-forex-gratuiti-affidabili.jpg
Quali broker offrono segnali trading forex affidabili e gratuiti? Fino a che punto si può considerarli segnali sicuri e come utilizzarli
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market