Home

CRIPTOVALUTE, bilancio fiacco. Bitcoin affronta il test della media mobile 200

Scritto da -

Volumi in calo e tanti ribassi in questa settimana. Continua a scendere BitcoinSV dopo l'impetuoso rally di inizio anno

Settimana decisamente fiacca per le criptovalute, con volumi in calo progressivo in vista del capodanno cinese (25 gennaio) e con poche luci verdi in mezzo a tante luci rosse.
Anche il settore è interessato dagli eventi relativi al Coronavirus diffusosi in Cina, giacché allontana gli scambi dal paese asiatico.

Bitcoin e il timore di un calo più forte

La regina delle crypto si avvia a concludere la prima settimana ribassista del 2020, dopo due settimane molto positive.
Dopo i massimi registrati domenica scorsa (e un rally del 30% in 15 giorni che l’aveva portato fino a 9200 dollari) ha vissuto un’ondata di intensa volatilità ribassista che ha scaraventato il prezzo da 9040 a 8500.

Negli ultimi giorni non si è verificato il tanto temuto ulteriore crollo del , ma adesso è in corso il test della media mobile a 200 periodi, come possiamo vedere sulla webtrader . E’ chiaro che ulteriori allunghi al ribasso potrebbero far scattare l’allarme.

img

Se qualche timore può sorgere in caso di attraversamento deciso della la media mobile, invece il ritorno dell’ottimismo su passa per quota 8.800 dollari, ultimo step prima di ridare l’assalto a 9100-9300 dollari, che coincide con la trendline dinamica ribassista.

Settimana nera per Bitcoin SV

Per quanto riguarda il resto del panorama, va evidenziato il caso di Bitcoin SV (Satoshi Vision).
Dopo il poderoso rialzo di inizio gennaio, le novità sul caso Craigh Wright hanno spinto il prezzo verso il deciso ribasso, da 450$ a 244$ in appena quattro giorni (-11% negli ultimi sette giorni).
Wright non è riuscito a dimostrare di avere accesso ai 9mld di dollari in fondi bloccati nei wallet comunemente considerati di proprietà Satoshi Nakamoto, e che contenevano i primi BTC minati. La causa con la famiglia Kleiman volge quindi al peggio per lui.
La crypto comunque rimane all’interno di un’onda speculativa con movimenti a doppia cifra sia al rialzo che al ribasso (al momento della scrittura la settimana è in rosso di 6,65%).

Etc e Dash dietro la lavagna

La settimana è stata molto negativa per , che perde il 18% dopo essere arrivato a 12 dollari appena una settimana fa.
Male anche , che perde il 13% dopo aver inscenato un balzo notevole tra il 10 gennaio e il 15, durante il quale è cresciuto di tre volte. La sua base di supporto è in area 100 dollari, punto di partenza per un eventuale rilancio.

Non è possibile commentare questo post.

IN EVIDENZA