rublo-russia-3.jpg

Russia, la CBR taglia ancora i tassi e non finisce qui. RUB resta tonico contro l'Euro

Scritto da -

La Bank Rossii ha inoltre segnalato un ulteriore allentamento in futuro, dal momento che la crescita rimane al di sotto delle aspettative
Per il secondo meeting consecutivo, venerdì scorso la Banca centrale della Russia ha ridotto il costo del denaro. L’istituto moscovita guidato dal governatore Elvira Nabiullina ha infatti abbassato di 25 punti base i tassi di interesse, portandoli dal 7,50% al 7,25 per cento.

La Bank Rossii non si fermerà qui


Si tratta di una decisione già prevista dai mercati, ed anche preannunciata dalla stessa CBR nel precedente meeting. A giugno l'istituto centrale aveva tagliato il tasso di un quarto di punto, operando la prima riduzione da marzo 2018.
In precedenza, la banca aveva mantenuto invariato il tasso per tre sessioni di seguito, dopo averlo alzato a dicembre 2018.

La Bank Rossii ha inoltre segnalato un ulteriore allentamento in futuro, dal momento che la crescita rimane al di sotto delle aspettative. L'ulteriore riduzione dei tassi chiave potrebbe precedere una "transizione alla politica monetaria neutrale nella prima metà del 2020".


L'inflazione rallenta


Per quanto riguarda l'inflazione, la debolezza dell'attività economica sta rallentando - insieme ad altri fattori temporanei - quella a breve termine. La Rossii Bank prevede che i prezzi al consumo torneranno verso il 4% all'inizio del prossimo anno. A giugno c'è già stato un brusco rallentamento al 4,7%, dal 5,1% a maggio, e quella "core" (depurata cioè delle componenti più volatili) è diminuita per la prima volta da marzo 2018 per raggiungere il 4,6%.

Il Rublo contro dollaro ed euro


Trattandosi di una decisione già attesa dai mercati, non c'è stato alcun contraccolpo sul rublo russo. La coppia USDRUB ha avuto un lieve rialzo fino a verso 63,4656, e per la seconda settimana di fila ha visto il dollaro in apprezzamento.

img


La valuta russa continua invece - sia pure in modo contenuto - a guadagnare terreno contro l'euro. La coppia EURUB è scesa a 70,59 e nell'ultimo mese ha un bilancio di -1,55% (-6,31% nel semestre).

Vedi tutte le news su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi la prima e l'ultima lettera (case sensitive)
8 K j 2 x 4
Strategie

IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto