Home
Testa Spalle Head and shoulders

TESTA e SPALLE pattern trading: GUIDA completa, esempi e come sfruttarlo

Scritto da -

Noto anche come Head and Shoulders, il testa e spalle (rialzista o rovesciato e ribassista) è una figura di inversione molto efficace

Quando si parla del pattern testa e spalle (in inglese “head and shoulders”), si fa riferimento a una delle figure più affidabili nel segnalare una possibile inversione del trend. Per questo motivo si tratta di uno dei pattern grafici in assoluto più utilizzati in analisi tecnica da parte dei trader di tutto il mondo.

Questa figura può presentarsi sia alla fine di un trend ascendente (quindi avremo un testa e spalle ribassista), sia alla fine di un trend ribassista (quindi parleremo di testa e spalle rialzista o rovesciato).
Vediamo graficamente i due esempi di testa e spalle.
testa-e-spalle-rialzista-ribassista.jpg

Le caratteristiche di un testa e spalle sono identiche sia nella versione ribassista che in quella rialzista.
Ci sono infatti tre “strappi” dei prezzi che formano 3 massimi o 3 minimi consecutivi. Di questi tre picchi di prezzo, quello centrale (la “testa”) è il più intenso rispetto agli altri due (le “spalle”).

Come si genera un Testa e spalle (head and shoulders)

Questo pattern si forma durante 4 distinte fasi di mercato, che adesso andremo a vedere sia nel caso in cui si verifichi il testa e spalle ribassista, che quello rialzista.
Prima di procedere ti raccomandiamo di fare attenzione a quanto diremo circa i volumi di scambio.
Ok, partiamo…

TESTA E SPALLE RIBASSISTA (si forma durante un trend rialzista)

Per illustrare questo pattern che si verifica alla fine di un trend ascendente, ci aiuteremo con un caso concreto tratto dalla piattaforma del broker .

testa-e-spalle_1.png

1) Prima si forma la SPALLA SINISTRA.
E’ una fase di rialzo accompagnata da forti volumi, cui fa seguito una rapida correzione al ribasso accompagnata però da volumi sicuramente più bassi.
2) Poi si forma la TESTA.
C’è un nuovo rialzo con superamento dei massimi precedenti, ma con volumi inferiori o al massimo eguali. Questo fatto insolito deve farci drizzare le antenne, perché ci segnala che il trend forse sta perdendo vigore. Subito dopo questa fase, ci sarà un’altra correzione che finirà in prossimità della base della spalla sinistra.
3) Poi si forma la SPALLA DESTRA.
Ancora un rialzo, ma stavolta con valori inferiori sia in termini di prezzi che di volumi (l’evidente esiguità degli scambi in occasione della spalla destra è molto importante). Anche stavolta ci sarà una nuova correzione.
4) Infine c’è la violazione della NECKLINE (linea del collo).
Questa linea va tracciata unendo il punto da cui la spalla sinistra inizia a formare la testa con il punto in cui si inizia a formare la spalla destra. Per noi essa rappresenta un livello importante di supporto.
Quando i prezzi infrangono la neckline, il pattern si completa.
Se c’è un incremento dei volumi di scambio in occasione della rottura della neckline, crescono le probabilità di successo del testa e spalle.

Tra poco vedremo come sfruttarlo concretamente nelle sessioni di trading, prima però vediamo l’altra possibile versione di questa figura di inversione.

TESTA E SPALLE RIALZISTA o ROVESCIATO (si forma durante un trend rialzista)

Adesso passiamo a vedere il caso di un testa e spalle che si forma alla fine di un trend discendente. Anche in questo caso sfrutteremo una immagine tratta dal broker .

testa-e-spalle-rialzista-ribassista-2.png

1) Prima si forma la SPALLA SINISTRA.
E’ una fase di ribasso accompagnata da forti volumi, cui fa seguito una rapida correzione al rialzo accompagnata da volumi sicuramente più bassi.
2) Poi si forma la TESTA.
C’è un nuovo ribasso dei prezzi, con superamento del minimo precedente, ma con volumi inferiori o al massimo eguali. Subito dopo questa fase, ci sarà un’altra correzione che finirà in prossimità della base della spalla sinistra.
3) Poi si forma la SPALLA DESTRA.
In questo caso – a differenza di quanto accade nel “testa e spalle ribassista” – si deve assistere ad una decisa ripresa degli volumi di scambi. Anche stavolta ci sarà una nuova correzione.
4) Infine c’è la violazione della NECKLINE (linea del collo).
Questa linea va tracciata unendo il punto da cui la spalla sinistra inizia a formare la testa con il punto in cui si inizia a formare la spalla destra. Per noi essa rappresenta un livello importante di resistenza.
Quando i prezzi infrangono la neckline, il pattern si completa.
Se c’è un incremento dei volumi di scambio in occasione della rottura della neckline, crescono le probabilità di successo del testa e spalle.
Inoltre la neckline acquisisce maggior valore se risulta inclinata negativamente, così da non rischiare d’essere confusa con figure di continuazione o consolidamento.

Come agire davanti a un testa e spalle

Nel momento in cui si verifica la rottura della neckline, allora il pattern testa e spalle si concretizza. NON PRIMA!
Ribadiamo: solo quando si verifica la violazione della neckline, la figura del testa e spalle viene completata.
Inoltre se la rottura avviene con un notevole incremento dei volumi, allora potrebbe esserci un movimento forte dei prezzi.
Chiarito questo aspetto, vediamo come dovrebbe agire un trader…

L’entrata a mercato dovrebbe avvenire alla rottura della neckline (breakout).
Il TARGET DI PREZZO è ottenuto calcolando la distanza fra testa e neckline, e proiettando questa distanza dal punto di breakout.
testa-e-spalle-target-prezzo-1.jpg
Tuttavia, questo è solo un obiettivo minimo, dal momento che i testa e spalle possono dare il via a una corsa molto prolungata dei prezzi in direzione opposta al trend originario.
Non esistono formule precise per fissare il TARGET DI SECONDO LIVELLO (c’è chi usa calcola l’altezza di una o di entrambe le spalle dalla linea del collo). Ad ogni modo, quello che conviene fare è ricalibrare i propri STOP e far correre i profitti.

Il rimbalzo sul breakout

Non è infrequente che le quotazioni, dopo aver rotto la neckline, effettuino un rimbalzo e tornino indietro (movimento di pullback).
Se questo rimbalzo avviene con con volumi in diminuzione, sta a indicare che si tratta di semplici prese di profitto degli operatori, e quindi non inficia la validità del nostro pattern. La conferma del movimento avviene con il successivo test della neckline e la ripresa della corsa delle quotazioni in direzione opposta al trend originario.

Conclusioni

Fra tutte i pattern di inversione, il testa e spalle (head and shoulders) è probabilmente il più sfruttato ed anche il più efficace. Tuttavia, affinché possa essere sfruttato con efficacia, occorre rispettare tutta quella serie di “ingredienti” che abbiamo spiegato (come ad esempio l’osservazione dei volumi).
Questo vale a maggior ragione se si considera che sui mercati reali, questa configurazione spesso si sviluppa in maniera complessa (inclinata, con due teste piuttosto che una, due spalle sinistre o due spalle destre, ecc ecc). Bisogna perciò fare sempre un’attenta osservazione dei volumi e dei presupposti.

Adesso proseguiamo con la nostra analisi dei pattern più noti.
Ecco quelli che dovresti studiare con attenzione:

Non è possibile commentare questo post.

IN EVIDENZA