rand-sudafrica-2.jpg

Sud Africa, niente downgrade di Moody's e SARB attendista. Il Rand oscilla ma non cade

Scritto da -

L'agenzia di rating avrebbe dovuto esprimersi riguardo al rating e si temeva un declassamento a "junk" (spazzatura). Ma ha rinviato ogni decisione
Un avvio di settimana blando e un paio di scossoni (prima giù e poi su) in seguito. Questo è stato l'andamento del Rand Sudafricano in questa settimana, che è stata caratterizzata dalla riunione di politica monetaria della SARB ma soprattutto da una "non decisione" di Moody's sul rating dei titoli di Stato.

Moody's rinvia la decisione sul rating del Sud Africa


L'agenzia di rating avrebbe dovuto esprimersi venerdì sera riguardo al rating e si temeva un declassamento a "junk" (spazzatura), come hanno già fatto S&P e Fitch nel 2017. Il temuto downgrade, che avrebbe avuto effetti pesanti sul Rand e aumentato la probabilità di tassi più alti in futuro, non c'è stato perché Moody's non ha preso alcuna decisione. Non ha inoltre fornito una motivazione per il ritardo ne' la prossima data di uscita prevista.
Il rating resta così a Baa3, l'ultimo passo prima di "spazzatura", livello al quale l'agenzia ritiene che ci sia una maggiore possibilità che il governo non sia in grado di rimborsare i suoi creditori.

Le conseguenze sarebbero state durissime. Se il SudAfrica avesse subito un declassamento anche da Moody's, i suoi titoli di Stato avrebbero perso il posto nel più importante gruppo di titoli di stato, e molti fondi d'investimento esteri sarebbero stati costretti a venderli, finendo per abbassarne il valore e rendere molto più costoso per il governo di Pretoria prendere in prestito denaro per mantenere a galla l'economia del paese.
Un massiccio sell-off dei titoli di stato avrebbe significato inoltre grossi deflussi di denaro dal paese, facendo pressione sul rand.
L'aver scongiurato questo pericolo attenuerà la pressione sul rand, evitando bruschi rialzi dell'inflazione e consentendo alla Reserve Bank un margine di manovra per tagliare i tassi d'interesse, per stimolare l'economia.



Il meeting della SARB e il Rand


Nel frattempo però la SARB si è già riunita, lo scorso giovedì. L'istituto guidato da Lesetja Kganyago ha mantenuto il suo tasso di pronti contro termine invariato al 6,75%, con una decisione unanime che peraltro era ampiamente attesa dai mercati.

Sul fronte valutario, l'andamento del Rand è stato orientato soprattutto dalla propensione al rischio dei mercati, ma comunque gli investitori sono rimasti cauti in vista della revisione del rating sovrano (che poi non c'è stata) da parte di Moody's.




La coppia USDZAR ha chiuso la settimana attorno quota 14,43, senza grandi variazioni come del resto sta accadendo da tre settimane. Tuttavia proprio venerdì aveva aggiornato i nuovi massimi annuali verso 14,73 a seguito dell'effetto contagio esercitato sugli emergenti dalle difficoltà della Turchia. Poi c'è stato un rimbalzo.

Vedi tutte le news su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: fai la somma dei numeri
5 K 8 X 9 E
Strategie

IN EVIDENZA
trading-broker.jpg
Cerchi i migliori siti di trading online autorizzati? Ecco un confronto tra le proposte dei broker per accedere ai mercati finanziari
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
segnali-forex-gratuiti-affidabili.jpg
Quali broker offrono segnali trading forex affidabili e gratuiti? Fino a che punto si può considerarli segnali sicuri e come utilizzarli
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader