Home
123 uncino highlow ross

UNCINO DI ROSS (Pattern 123 High-Low): GUIDA pratica sull’inversione nel trading

Scritto da -

L’uncino di Ross 123 High-Low è uno dei strumenti più utili ed efficaci per capire potenziali punti di svolta del mercato

Nel trading è fondamentale individuare i momenti di svolta, ossia i momenti in cui un trend si sta spegnendo e potrebbe avvenire una inversione.
In tale ottica il PATTERN 123 ROSS (uncino di Ross) è uno degli strumenti più utili ed efficaci.

I punti di svolta possono essere delle ghiotte occasioni per i trader, perché entrare tempestivamente in un trend gli dà modo di cavalcarlo il più a lungo possibile.
Più tempo ci si sta dentro, maggiori saranno i profitti.

I due tipi di Uncino 123 Ross: High-Low

Bisogna anzitutto sottolineare che l’elemento ESSENZIALE perché si manifesti questo pattern è che il mercato stia vivendo una fase di trend. Se non c’è un trend, la formazione di un pattern del genere non avrebbe alcun significato (e quindi non bisogna fare operazioni).

Chiarito questo, possiamo dire che esistono due tipi di pattern 123 Ross, a seconda del trend che sta attraversando il mercato.
Quando l’uncino di Ross si origina a seguito di un TREND RIALZISTA, parliamo di ROSS 123 HIGH, mentre quando si origina a seguito di un TREND RIBASSISTA, parliamo di ROSS 123 LOW.

Adesso andremo a vederli separatamente…

Guida al Pattern 123 High

L’uncino di Ross “High” si verifica durante un trend rialzista, preannunciando la possibile inversione al ribasso.
Il pattern si completa in 3 FASI, che dovrebbero avvenire in 3-6 candele al massimo. Durante questi passaggi le candele formino una specie di uncino, da cui deriva il “nickname” di questo pattern (uncino di Ross).

Vediamo queste 3 fasi aiutandoci con la piattaforma del broker

123-high-ross.png

PRIMO STEP: nel trend rialzista si forma un nuovo massimo (livello 1).

SECONDO STEP: a questo punto i venditori entrano massicci e spingono i prezzi verso un rimbalzo che va a formare un minimo di periodo (livello 2).

TERZO STEP: i venditori prendono profitto mentre i compratori più “convinti” continuano a entrare “long”, per cui il prezzo riprende la salita. Si origina così un nuovo massimo che però è più basso di quello del primo step (livello 3).

COMPLETAMENTO: A questo punto potrebbe verificarsi il completamento del pattern, nel caso in cui i prezzi scendono rapidamente fino a infrangere il minimo realizzato nel secondo step, come vediamo nel nostro esempio sul broker .

Dal punto di vista logico è particolarmente interessante quest’ultima fase. Il fatto che il nuovo massimo sia più basso del precedente fa capire che il vento è cambiato, e per questo motivo i venditori che non erano riusciti ad entrare in occasione del precedente rimbalzo, lo fanno adesso accumulando posizioni al ribasso.
Dal canto loro i compratori cominciano a desistere (se addirittura non cominciano a vendere pure loro). Questo spinge i prezzi oltre il minimo del secondo step, si completa il pattern e si può parlare di inversione del trend.

Guida al Pattern 123 Low

Come si può facilmente intuire, il pattern 123 LOW si verifica nella situazione opposta.
In questo caso l’uncino si forma durante un trend ribassista, preannunciando una inversione al rialzo.
Anche in questo caso occorrono 3 passaggi, che sarebbe meglio si verificassero nel giro di 3-6 candele al massimo.

Anche stavolta ci avvaliamo di un esempio concreto sfruttando il broker per illustrare il pattern.
Stavolta il pattern si completa in 3 sole candele, con una particolarità che ti faremo notare tra poco.

123-low-ross.png

PRIMO STEP: il trend discendente forma un nuovo minimo (livello 1).

SECONDO STEP: i compratori spingono i prezzi verso un rimbalzo che va a formare un massimo di periodo (livello 2).

TERZO STEP: i compratori prendono profitto mentre i venditori più “convinti” continuano a “shortare”, per cui il prezzo riprende la discesa. Si origina così un nuovo minimo che però è più alto di quello del primo step (livello 3).

COMPLETAMENTO: il nuovo minimo più alto del precedente fa capire che il “vento” è cambiato. Così i compratori che non erano riusciti ad entrare in occasione del precedente rimbalzo, lo fanno adesso e accumulano posizioni al rialzo mentre i venditori cominciano a desistere. Questo spinge i prezzi oltre il massimo del secondo step (cosa che avviene già nella stessa terza candela). Quando avviene questo breakout, allora si completa il pattern e si può parlare di inversione del trend.

La particolarità di questo esempio. Come hai potuto vedere, questo esempio sul broker è eclatante e singolare, dal momento che i minimi si formano in corrispondenza di due candele verdi/rialziste, mentre il massimo del pattern si forma nella seconda candela che invece è rossa/ribassista.

Aumentare l’efficacia del Pattern 123 Ross

Quello che abbiamo visto finora è il quadro generale del pattern a uncino di Ross (“Ross Hook”, spesso abbreviato in RH).
Ci sono tuttavia delle condizioni di mercato che lo rendono ancora più efficace. Sarebbe ideale entrare a mercato solo se (tutte o quasi) queste condizioni si verificano.

Vediamole aiutandoci con una immagine ancora sul broker .

123pattern-rules.jpg

1) Il breakout del livello 2 dovrebbe avvenire con una candela lunga (ampio range).
2) Il movimento di prezzi per andare dal livello 2 al livello 3 dovrebbe essere più breve (al massimo 2/3) del movimento necessario per andare dal livello 1 al livello 2.
3) Il pattern dovrebbe completarsi nel giro di 5-6 candele. Teoricamente sarebbe perfetto se si completasse in 3 sole candele.
4) Dopo il punto 2 (al massimo in tre candele) devono formarsi un minimo e un massimo inferiori a quelli della candela del punto 2 nel caso di 123 Low (oppure un minimo e un massimo superiori nel caso di 123 High). Se questo non avviene si entra in una fase di congestione e il modello perde di validità.
5) Dopo il punto 3 (al massimo in tre candele) devono formarsi un minimo e un massimo superiori alla candela del punto 3 nel caso di 123 Low (oppure un minimo e un massimo inferiori nel caso di 123 High). Se questo non avviene si entra in una fase di congestione e il modello perde di validità.
6) Su timeframe brevissimi il pattern perde molta efficacia.

Ci rendiamo conto che tutte queste condizioni sembrano complicate, ma in realtà spiegare il ragionamento lo fa sembrare peggio di quel che è.
Anzi quando lo avrete imparato, riconoscere un Pattern123 si fa molto velocemente.

Pattern 123 Stop loss e Take profit

Dal momento che abbiamo detto che il Pattern123 è confermato quando si verifica il breakout del punto 2, è chiaro che subito dopo la candela che effettua il breakout è il momento in cui si può entrare a mercato.

Il nostro suggerimento è attendere sempre la chiusura della candela affinché si completi davvero il breakout.
Tuttavia altre scuole di pensiero ritengono che si possa entrare a mercato nel momento stesso in cui si verifica il breakout, quindi senza attendere che la candela che lo compie chiuda (approccio che non ci trova d’accordo).

Ma dove piazzare STOP LOSS e il nostro TARGET?
Lo vediamo sulla piattaforma .

123ross-stop-entry.jpg

Lo STOP LOSS andrebbe messo al livello del punto 3, ovvero sotto al suo minimo/sopra il suo massimo a seconda che parliamo di 123 Low/123 High.

Riguardo al TAKE PROFIT spesso si decide di porlo in misura doppia rispetto a dove abbiamo messo lo Stop Loss (Risk:Reward 1:2).
Tuttavia va fatta una precisazione importante: se lungo il percorso che il prezzo dovrebbe seguire per raggiungere il target si trova un livello di resistenza/supporto, il nostro target va bloccato a quel livello. Possiamo bloccarlo del tutto oppure almeno una parte, poi magari l’altra parte possiamo tenerla ancora aperta nel caso in cui la spinta fosse così forte da infrangere anche il supporto/resistenza.

Conclusioni sul Pattern 123 Ross

La configurazione che abbiamo appena visto è una delle più utilizzate nel trading.
Come abbiamo detto, al principio sembra tutto un po’ complicato, ma una volta che si impara a conoscerlo questo pattern sarà di grande aiuto per identificare il possibile inizio di un nuovo trend.

Adesso proseguiamo con la nostra analisi dei pattern più noti.
Ecco quelli che dovresti studiare con attenzione:

Non è possibile commentare questo post.

IN EVIDENZA