lira-turchia.jpg

Turchia, l'inflazione torna a scendere. Il cross UsdTry testa il supporto a 3,50

Scritto da -

I prezzi al consumo scendono all'11,72%. E' il primo calo dopo sette mesi di rialzi continui
Arrivano buone notizie sul fronte macro dalla Turchia. Dopo essere andata in salita per molti mesi i prezzi al consumo hanno fatto segnare una lieve discesa. L'inflazione infatti si porta a 11,72%, poco al di sotto del dato precedente (11,87%) ma soprattutto ben al di sotto delle aspettative funeste degli analisti, che si attendevano un rialzo a 12,10% (a dicembre il valore della dinamica dei prezzi era al 7%).

Certo non è una misura che fa esultare le autorità monetarie turche (Siamo infatti lontanissimi dal target fissato dalla CBRT che è del 5%), ma si tratta comunque di un segnale importante.
Tant'è vero che sul mercato valutario la Lira turca ha macinato guadagni contro il dollaro, con il cross UsdTry che si è avvicinato a 3.5000, area di supporto psicologico che non si vedeva dalla fine del 2016.
E pazienza se il test del supporto è fallito, visto che nel pomeriggio il cross ha invertito la rotta, risalendo a 3,5216.
Possiamo vederlo in questo grafico di Plus500.





Ricordiamo che la Banca centrale della Turchia finora ha utilizzato solo strumenti alternativi per contrastare l'inflazione (come il rialzo del Late Liquidity Window, ovvero quello nella sua veste di prestatore di ultima istanza), mentre il tasso di interesse è fermo all'8,00% dallo scorso novembre.



Tornando ai dati macro, va aggiunto che su base mensile il CPI è salito dello 0,45%, superando le stime. Ulteriori dati macro hanno visto i prezzi alla produzione salire del 0,52% nel mese e del 15,26% negli ultimi dodici mesi.
Ricordiamo che nei giorni scorsi la Russia ha tolto le sanzioni alla Turchia, che erano state poste nel 2015 in seguito alla crisi diplomatica tra i due Paesi scatenata dall’abbattimento di aereo militare russo da parte dell’aviazione di Ankara nella zona della frontiera siriana. Questo ha consentito alle imprese turche attive delle costruzioni e del turismo di riprendere le loro attività sul territorio russo.

Vedi tutte le news valutarie su:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi il primo e l'ultimo numero
k 6 p 9 d 6
Strategie

confronto-reali-forex.jpg
IN EVIDENZA
spread-fissi-variabili.jpg
Lo spread è il vero costo per il trader. Ecco perché è importante sapere quale è il broker più conveniente con cui negoziare
bonus-trading.jpg
Scegliere il broker che offre un bonus senza deposito significa partire già con un profitto. Ma poi spetta a te sfruttarlo...
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market