dollaro.jpg

USA, l'inflazione scende verso il target prima del previsto. Il cross Eur-Usd è stabile

Scritto da -

Il dollaro si muove poco dopo i dati macro USA. I membri del Fomc si aspettavano un altro rialzo dei prezzi prima del ripiegamento
Dagli USA arrivano dei dati macro in chiaroscuro nell'ultimo giorno prima delle vacanze Pasquali. Le vendite al dettaglio a marzo hanno segnato un calo mensile dello 0,2%, a quota 470,8 miliardi di dollari dal -0,3% del mese precedente. La attese degli analisti erano per un calo più moderano, dello 0,1%.

Il dato più atteso però era quello relativo all'inflazione, che negli obiettivi della FED tendenzialmente dovrebbe restare attorno al 2%. Ebbene, a marzo c'è stato un calo dello 0,3% (dopo la crescita dello 0,1% di febbraio) ed è la prima volta che succede dal febbraio 2016.
Su base annuale questo però la crescita dell’inflazione al 2,4%, in calo rispetto al 2,7% precedente. Le attese degli analisti erano per una crescita del 2,6%. Il dato quindi risulta essere più vicino al target della FED.



Va però detto che le recenti dichiarazioni dei membri del FOMC propendevano per un'inflazione che avrebbe dovuto avere ancora spazio per crescere, prima di ripiegare verso il target del 2%. I dati di oggi quindi anticipano i tempi, e questo potrebbe spingere la Fed a non avere fretta di alzare di nuovo i tassi (e ciò potrebbe indebolire il dollaro).

Sul mercato valutario, quella di oggi è stata un'altra giornata interlocutoria. Sui mercati continua infatti a prevalere la prudenza, e ogni ulteriore valutazione sulle mosse da fare i trader l'hanno rinviata a dopo le festività. Peraltro oggi sono chiuse sia la Borsa di Wall Street (per il Good Friday) che le borse occidentali. Il clima sui mercati finanziari è quindi già blando.



Il cross Euro e Dollaro si posiziona a 1,0623, con una variazione lievissima (dal punto di vista tecnico la resistenza è vista a quota 1,0634 mentre il più immediato supporto in avvicinamento è a quota 1,0608).
Molto più marcata la perdita di terreno del dollaro nei confronti dello yen, con il cross Usd-Jpy che scivola dello 0,44%.

Vedi tutte le news valutarie su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi la prima e l'ultima lettera (case sensitive)
k 9 G 3 d 7
Strategie

confronto-reali-forex.jpg
IN EVIDENZA
spread-fissi-variabili.jpg
Lo spread è il vero costo per il trader. Ecco perché è importante sapere quale è il broker più conveniente con cui negoziare
bonus-trading.jpg
Scegliere il broker che offre un bonus senza deposito significa partire già con un profitto. Ma poi spetta a te sfruttarlo...
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market