zloty-polonia-2.jpg

La Banca di Polonia non tocca i tassi dopo il calo dell'inflazione. Zloty (PLN) stabile

Scritto da -

La NBP ha voluto lasciare invariati i tassi per stimolare la crescita economica e spingere l'inflazione
Non muta la politica monetaria della Polonia. La Narodowy Bank Polski ha infatti deciso di confermare il costo del denaro all'1,50%, valore posto nella riunione del marzo 2015 (l'ultima stretta risale invece addirittura al 2012). Non c'è stata alcuna sorpresa per i mercati, che attendevano ampiamente questa decisione.

La sorpresa semmai è arrivata dopo, quando la banca centrale ha negato l'accesso a molti giornalisti alla conferenza stampa (con la scusa fasulla di accrediti arrivati tardi). Il motivo reale è probabilmente stato la volontà di evitare domane imbarazzanti al Governatore Adam Glapiński riguardo allo scandalo dell'ex capo del comitato di vigilanza finanziaria Marek Chrzanowski (accusato di avere chiesto tangenti a un magnate polacco).

Tornando alle questioni di politica monetaria, va detto che la NBP ha voluto lasciare invariati i tassi per stimolare la crescita economica (i dati macro recenti non convincono) e soprattutto evitare ulteriori cali dell'inflazione, scesa di recente all'1,2% e molto distante dal 2,5% (valore medio del range 1,5-3,5%). Molti analisti sono convinti che finché non ci sarà una forte ripresa della dinamica dei prezzi, non ci saranno ritocchi alla governance (forse solo a fine 2019).



La reazione dei mercati valutari è stata nulla, anche perché la decisione della BNP come detto era ampiamente attesa. L'attenzione degli investitori era soprattutto sulle vicende globali, in special modo quelle relative alla tregua USA-Cina siglata a margine del G20 di Buenos Aires.
La coppia UsdPln non s'è mossa da 3,7770 (a ottobre aveva raggiunto 3,83) mentre la coppia EurPln viaggia a 4,2856 (pochi giorni fa ha toccato il massimo di quattro settimane oltre 4,288).




Vedi tutte le news su:



  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi il primo e l'ultimo numero
6 a 1 M 4 D
Strategie

IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market