sterlina-2.jpg

Bank of England, i tassi restano fermi ma i progressi sulla Brexit spingono la sterlina (GBP)

Scritto da -

Londra e Bruxelles fanno dei passi avanti sulla questione del confine irlandese, questo ha dato una spinta alla sterlina sul mercato valutario
Come da previsioni, la Bank of England ha deciso (all’unanimità, 9 voti favorevoli su 9) di non ritoccare il costo del denaro. La BoE ha infatti lasciato fermo il proprio tasso politico allo 0,75%. Secondo il Comitato per la Politica Monetaria i dati macro sono in linea con le attese, con un progressivo irrigidimento del mercato del lavoro e un’accelerazione della crescita dei salari.

Tuttavia esistono rischi connessi alla correzione nei mercati emergenti e alla continua minaccia di una guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina. Per questo secondo l'istituto centrale servirà in futuro un ulteriore irrigidimento della politica monetaria, ma bisognerà avere un approccio graduale e limitato.
In cima alla lista dei pericoli c'è però sempre la Brexit, con l'esito dei negoziati che potrebbero avere un impatto negativo sull'economia. Negoziati che peraltro sono entrati nella fase più cruciale.



Avendo aumentato i tassi nella riunione di agosto, è probabile che la BoE deciderà di aspettare il prossimo anno prima di una nuova mossa al rialzo sui tassi, e sempre a condizione che i negoziati sulla Brexit procedano senza intoppi.

Proprio le notizie riguardo ai progressi tra Londra e Bruxelles sulla questione del confine irlandese hanno dato una spinta alla sterlina sul mercato valutario. Il cross GbpUsd è volato oltre 1.31. Contro l'euro, la sterlina invece scende dello 0,1% a quota 89,14 (EurGbp).



La sterlina da qualche tempo ha preso a recuperare terreno grazie ai progressi sulla questione Brexit (contro il dollaro ha guadagnato il 2.6% nell'ultimo mese), ma è probabile che gli investitori da ora in poi si aspettino una bella accelerata nei negoziati per dare ancora più sostegno alla valuta britannica.

Vedi tutte le news su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi solo le lettere (case sensitive)
9 K 2 G 8 Z
Strategie

confronto-reali-forex.jpg
IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market