rupia-2.jpg

India: Rupia in declino, il Ministero delle Finanze assicura interventi per sostenerla. E l'inflazione cala...

Scritto da -

Secondo il Ministry of Statistics i prezzi al consumo sono cresciuti del 3,69%. Si tratta del livello più basso raggiunto quest'anno
La Rupia è scivolata ancora oltre il minimo storico contro il dollaro nella sessione di mercoledì, prima di risalire leggermente la china dopo il dato sull'inflazione e soprattutto dopo che il ministero delle finanze ha assicurato che verranno fatto tutti i passi per evitare che questa svalutazione giunga a "livelli irragionevoli".

Secondo il Ministry of Statistics i prezzi al consumo sono cresciuti del 3,69%, quindi in rallentamento rispetto al 4,17% di luglio. Si tratta del livello minore raggiunto quest'anno e del terzo calo consecutivo (il target è tra 2-6%).
Ricordiamo che la Reserve Bank of India (RBI) ha aumentato il tasso di interesse di 50 punti base al 6,5% tra giugno e agosto (prima di questo doppio ritocco era dal 2014 che non c'era una mossa simile), nel tentativo proprio di contenere l'inflazione.



Come detto però, rimangono forti le preoccupazioni circa la Rupia. La valuta indiana ha raggiunto nuovi minimi sul dollaro (UsdInr) fino a 72,9 e gli alti prezzi del petrolio si ripercuotono sull'intera economia indiana (l'India è un importatore netto), che faticosamente ha accelerato la crescita oltre l'8%.
La debolezza della Rupia sta inoltre pesando sulla bilancia commerciale del paese. Il disavanzo delle partite correnti è aumentato a $ 15,8 miliardi lo scorso trimestre, ovvero il 2,4% del prodotto interno lordo - dall'1,9% nel trimestre gennaio-marzo - esercitando un'ulteriore pressione al ribasso sulla valuta.

Non va tralasciato che in primavera l'intero sistema indiano potrebbe risentire anche delle elezioni generali, visto che già adesso il più grande partito di opposizione - l'Indian National Congress - sta organizzando manifestazioni a livello nazionale contro il governo di Modi a causa dell'aumento dei prezzi del carburante e dell'inflazione in generale.

Tornando alla quotazione della Rupia, la coppia UsdInr si muove verso 71.905 (ha guadagnato il 13,67% nell'ultimo anno) mentre anche la coppia EurInr si sta muovendo verso l'alto, ed è giunta a 83.900 (ma nell'ultimo anno ha guadagnato il 10,17%).

Vedi tutte le news su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi la prima e l'ultima lettera (case sensitive)
1 b N 7 H 1
Strategie

IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market