bce.jpg

EuroZona, l'inflazione centra il target 2%. Ma la coppia EUR-USD scende ancora

Scritto da -

L'Eurostat comunica la variazione dei prezzi al consumo. Delude il dato "core". Euro in calo contro il dollaro
L'Eurostat ha reso noti i numeri dei prezzi al consumo dell'Eurozona. Su base annua l’inflazione è avanzata del 2,0%, in linea con le attese e in crescita dal +1,9% di maggio. Si tratta del livello più alto dal 2013, nonché del valore target fissato dalla BCE.
Tuttavia il dato "core" (ovvero depurato delle componenti più volatili) evidenzia uno 0% su base mensile e una variazione dello 0,9% su base annua, contro i previsti 0,1% e 1,0% e contro i precedenti 0,3% e 1,0%.
A giugno 2018, il contributo più elevato al tasso annuale di inflazione dell'area dell'euro è venuto dall'energia (+ 0,76 punti percentuali, pp), seguita da servizi (+0,57 pp), cibo, alcol e tabacco (+0,53 pp) e non energia beni industriali (+0,10 pp).



Benché sia stato centrato il target BCe, l'andamento dell'inflazione nell'Eurozona è il principale dilemma dei mercati rispetto a eventuali aumenti dei tassi. A tal proposito il membro della Banca centrale europea Francois Villeroy de Galhau ha ribadito che i tempi del primo rialzo dei tassi sono previsti per l'estate 2019, e che molto dipenderà proprio dal futuro andamento dell'inflazione.

Sul fronte valutario, la major EurUsd è in calo per la seconda sessione consecutiva dopo aver fallito il prolungamento del tentativo rialzista oltre quota 1.1750. La BCE ha comunicato che il cambio di riferimento euro/dollaro è fissato a 1,1611.


La valuta unica si muove in ordine sparso contro le altre monete principali. La coppia euro/yen (EURJPY) scambia a 130.92, l'euro/sterlina a 0.89118 (EURGBP) e l'euro/franco svizzero (EURCHF) a 1,1611.

Vedi tutte le news su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi solo i numeri
9 Q 6 q 5 H
Strategie

IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market