dollaro-2.jpg

USA, il dollaro scivola sui dati (deboli) del lavoro ma poi si rialza. Eur-Usd a 1.193

Scritto da -

Non Farm Payrolls deboli: 164.000 nuove buste paga, mentre gli economisti stimavano un aumento di 192.000 posti di lavoro
I dati sul lavoro USA mandano il dollaro sulle montagne russe. Il biglietto verde prima barcolla, ma poi si rialza dopo il deludente report sull'andamento dell'occupazione a stelle e strisce.
La creazione di posti lavoro negli Stati Uniti ha deluso le attese, visto che sono state emesse 164.000 nuove buste paga, mentre gli economisti stimavano un aumento di 192.000 posti di lavoro. Il dato di marzo è stato rivisto a +135.000 (+103.000 il dato precedente) e quello di febbraio a +324.000 (+326.000).
Tuttavia, è anche vero che il tasso di disoccupazione è sceso al di sotto della barriera del 4%. E' infatti calato al 3,9% dal 4,1% del mese precedente (le previsioni invece erano per il 4%).

Circa le retribuzioni orarie, la media è salita dello 0,1%. Anche in questo caso meno delle attese (+0,2%) e in frenata rispetto al mese precedente (+0,2). Su base annua l’incremento è pari al 2,6% (+2,7% la stima).



Questi dati hanno innescato una temporanea scivolata del biglietto verde, perché la crescita blanda delle retribuzioni allevia il timore che possano emergere nuove pressioni inflazionistiche, e questo consentirebbe alla FED di procedere lungo un graduale percorso di inasprimento della politica monetaria. Insomma, scendono le possibilità di 4 ritocchi dei tassi nel 2018.

Tuttavia l'effetto zavorra sul mercato valutario è durato poco. Infatti il cambio euro-dollaro (EurUsd) è balzato a 1.1995, ma poi è nuovamente sceso fino a 1.1930. Stabile la coppia UsdJpy verso 109.2 mentre il cross GbpUsd si muove al ribasso di circa mezzo punto percentuale al livello di 1.3517.

Vedi tutte le news su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi la prima e l'ultima lettera (case sensitive)
T 9 G 8 y 3
Strategie

confronto-reali-forex.jpg
IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market