corona-norvegia-2.jpg

Norges Bank congela la prossima stretta, USD-NOK si aggira sui massimi di 17 anni

Scritto da -

L'istituto centrale norvegese si ferma dopo le due strette nel corso del 2019. Si fanno sentire i timori sull'economia globale
La Banca centrale di Norvegia non cambia il costo del denaro (il tasso di interesse è rimasto al 1,25%), e non decide neppure di fornire grandi indicazioni sulla prossima stretta, rinviandola probabilmente verso fine anno. Nel frattempo la Corona NOK scivola verso i minimi dal febbraio 2002 contro il dollaro.

Dopo due strette, c'è la pausa della NB


Il meeting di Ferragosto era atteso soprattutto per capire le prossime mosse dell'istituto centrale. Dopo le due manovre restrittive di quest'anno (marzo e giugno), la domanda che il mercato si poneva era se i politicy makers norvegesi avrebbero preannunciato una terza mossa a settembre.
Ebbene, visto il clima di crescente incertezza globale, la Norges Bank ha deciso di non scoprire le proprie carte. Ciò non vuol dire che un aumento dei tassi nella prossima riunione sia escluso, tuttavia adesso la prossima stretta sembra più probabile verso fine anno, a dicembre, anche se bisognerà vedere l'evoluzione della guerra commerciale globale nei prossimi mesi.
La Norges Bank s'è quindi fatta più prudente.



Il governatore della Norges Bank, Oystein Olsen, ha affermato che le prospettive sui tassi sono "poco cambiate" da giugno (ammettendo che un cambiamento seppur ridotto c'è stato), anche se quelle delle altre banche centrali mondiali si stanno avviando verso un percorso di allentamento monetario. La NB evidenzia che i prezzi del petrolio sono scesi, e questo è uno dei motivi per cui la corona norvegese si è indebolita più del previsto.

Sul fronte interno, la crescita della Norvegia continua a ricevere supporto da un forte aumento degli investimenti nel settore petrolifero, contrariamente alle prospettive globali che invece si sono annebbiate. L'inflazione dei prezzi al consumo è stata costante a luglio e oltre il target del 2%, mentre quella "core" si è attenuata (al 2,2%), secondo quanto riportato da Statistics Norway.

Corona NOK in calo contro USD ed EUR


Nell'ultimo mese la coppia USDNOK ha marciato al rialzo, dopo aver avuto un intenso spunto ribassista a fine giugno. Il cambio è ormai prossimo all'importante soglia psicologica di 9,00 che non viene oltrepassata dal febbraio del 2002, addirittura 17 anni fa. Possiamo vederlo sulla piattaforma di .

img



Anche la coppia EURNOK guadagna terreno, e in questa prima metà di agosto ha oltrepassato nuovamente la cifra tonda di 10,00 come vediamo sulla piattaforma . Attualmente la coppia si sta avvicinando ai massimi toccati sul finire del 2008.

img


Corona, petrolio e timori globali


Per gran parte del 2019, la Norges Bank è rimasta resiliente ed è stata in grado di evitare l'adozione di una politica monetaria più accomodante (cosa che la maggior parte degli altri istituto centrali è costretta ad attuare). Il legame della corona norvegese con l'andamento del petrolio, lascia però le previsioni in balia delle oscillazioni dei prezzi del greggio, che spesso si muovono in parallelo al sentimento del mercato riguardo ai timori di una decelerazione globale.

Vedi tutte le news su:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: fai la somma dei numeri
7 r 1 R 4 u
Strategie

IN EVIDENZA
trading-broker.jpg
Cerchi i migliori siti di trading online autorizzati? Ecco un confronto tra le proposte dei broker per accedere ai mercati finanziari
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
segnali-forex-gratuiti-affidabili.jpg
Quali broker offrono segnali trading forex affidabili e gratuiti? Fino a che punto si può considerarli segnali sicuri e come utilizzarli
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader