euro-dollaro.jpg

La FED colomba spinge l'euro ai massimi di 3 mesi sul dollaro. EUR-USD in orbita 1,140

Scritto da -

Il dollaro ha perso quota dopo l'aumento delle possibilità di un taglio dei tassi USA già durante il prossimo meeting di luglio
Anche in avvio di questa settimana, l'euro si conferma molto tonico nei confronti del dollaro. La valuta unica è tornata verso quota 1,140 sui massimi di 3 mesi contro il biglietto verde. Era infatti dal 21 marzo che non veniva oltrepassata questa soglia.

L'euro spinto in alto dalla FED


Anche se vanno evidenziati alcuni dati macro positivi per la Eurozona, la spinta alla coppia EURUSD l'ha data essenzialmente la Federal Reserve.
Il tono particolarmente ‘dovish’ assunto dalla banca centrale USA al termine dell’ultimo consiglio di politica monetaria, ha infatti aumentato le possibilità di un taglio dei tassi già durante il prossimo meeting di luglio. Questo ha messo sotto pressione il dollaro, che da giovedì ha imboccato la via della discesa. La coppia EURUSD settimana scorsa ha avuto un progresso di 1,4%.




Va detto che anche la BCE ha preannunciato la possibilità di nuove misure di stimolo, allineandosi ad altre Banche centrali che hanno già iniziato ad allentare i tassi, o sono in procinto di farlo.
Dopo che Draghi a Sintra manifestò questa possibilità, il cambio euro dollaro è crollato sotto 1,120. Poi è arrivata la FED è il trend si è capovolto.



Differenza tra BCE e FED


Tuttavia tra BCE e FED c'è una differenza molto importante: l'Eurotower ha già fatto uso di tassi di interesse negativi ed ha uno spazio di manovra ridotto, la FED invece è reduce da un 2018 con 4 rialzi, per cui ha ampissimo spazio di azione.
A dirla tutta peraltro, l'intervento della FED avrebbe più il sapore di una mossa preventiva (per evitare maggiori contraccolpi sull'economia americana), piuttosto che "curativa". L’economia del Vecchio Continente invece è decisamente più debole rispetto a quella statunitense.

Vedi tutte le news su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: fai la somma dei numeri
F 7 Q 7 u 3
Strategie

IN EVIDENZA
trading-broker.jpg
Cerchi i migliori siti di trading online autorizzati? Ecco un confronto tra le proposte dei broker per accedere ai mercati finanziari
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
segnali-forex-gratuiti-affidabili.jpg
Quali broker offrono segnali trading forex affidabili e gratuiti? Fino a che punto si può considerarli segnali sicuri e come utilizzarli
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader