trading-broker.jpg

Miglior BROKER di trading online, TABELLA dei siti per fare trading

Scritto da -

Cerchi i migliori siti di trading online autorizzati? Ecco un confronto tra le proposte dei broker per accedere ai mercati finanziari

Quando ci si affaccia al mondo degli investimenti online, la cosa essenziale da fare è scegliere il miglior broker di trading online adatto alle proprie esigenze. Ed è essenziale che il sito per fare trading sia anche autorizzato dagli enti regolamentari della UE, perché quando si investono dei capitali propri è essenziale farlo in sicurezza.
Basta solo questo ultimo concetto farti comprendere quanto conti il momento della scelta del broker. Al quale chiaramente dovrai dedicare tutto il tempo necessario. Noi ti daremo una mano fornendoti una TABELLA di confronto tra gli operatori più noti e apprezzati su mercato (che teniamo sempre aggiornata).
Te la facciamo vedere subito, ma ti invitiamo a leggere il seguito perché ti spiegheremo alcune cose essenziali.



Come scegliere tra i migliori siti per fare trading


Istintivamente si sarebbe portati a scegliere sempre il broker che ti consente di affrontare il mercato col deposito minore, o quello che ti offre il bonus di ingresso più conveniente. In realtà però sarebbe riduttivo scegliere in questo modo, perché ci sono molti aspetti da prendere in considerazione.
Dovresti invece valutare tutti gli aspetti possibili, perché quella che magari a prima vista può sembrarti una caratteristica ininfluente, invece potrebbe contare moltissimo. Tieni anche conto che spesso quando si sceglie una piattaforma si finisce con il conservarla per molto tempo, perché se si prende confidenza con certi strumenti e una certa struttura grafica è più complicato ricominciare tutto da capo con un altro operatore.


scelta-broker.jpg

...confronto tra i migliori broker di trading online


Nella nostra tabella, le prime colonne sono relative a fattori che di solito hanno un immediato impatto, sia sotto il profilo grafico che sotto il profilo economico. Sono cioè quei fattori che spesso vengono considerati prima degli altri nel fare la propria scelta.


PIATTAFORMA. L'interfaccia di trading è il mezzo con cui entri nel mercato. E' importante che ci sia "feeling" tra te e questo strumento. Ogni broker ha una propria piattaforma. Tra le più comuni c'è la MetaTrader, che peraltro viene proposta da quasi tutti i broker. Alcuni intermediari hanno però sviluppato anche delle interfacce proprietarie (come Plus500 oppure Markets.com, cioè fatte apposta per i loro clienti e con dei contenuti davvero unici.
Per verificare qualche interfaccia ti convince di più, puoi sfruttare i CONTI DEMO (cioè con soldi virtuali) che ormai sono messi a disposizione da tutti i broker.


DEPOSITO MINIMO. Il primo versamento sul conto trading è uno dei fattori su cui si gioca la concorrenza tra operatori. Oggi in linea di massima sono tutti livellati sui 100 euro, ma ci sono operatori che richiedono un deposito minimo anche inferiore o addirittura non lo chiedono affatto, lasciando a te la scelta (come LCG - London Capital Group).
Occhio però perché investire troppo poco è quasi come non investire affatto, perché se il capitale che investi è troppo basso non è che i guadagni potranno essere chissà quanti...


BONUS. Fino ad inizio 2017 c'era uno sfruttamento eccessivo del bonus sul primo deposito. Dopo l'intervento del regolatore CySEC le norme per utilizzare questo strumento di promozione da parte dei broker si sono fatte molto più severe. Mentre alcuni broker hanno deciso di non offrirli più, altri invece si sono adeguati alle nuove normative e li hanno modificati.
Oggi ci sono anche operatori che offrono bonus senza deposito. In tutti i casi il bonus NON è prelevabile, ma spesso lo sono i profitti che si realizzano eventualmente con esso. Ad ogni modo leggi sempre termini e condizioni se decidi di sfruttare questi benefici.


bonus-trading.jpg

Il confronto sui fattori operativi


Se piattaforma, deposito minimo e bonus sono i fattori che subito ti balzano agli occhi, quando scegli un broker devi considerare anche gli elementi più strettamente operativi, quelli che incideranno direttamente quando ti troverai dentro il mercato.


LEVA, COMMISSIONI e SPREAD. Detta in termini banali, la leva finanziaria è quel meccanismo che ti permette di investire 100 COME SE fossero 10000... (qui è spiegato bene il tema). Invece commissioni e spread sono una sorta di "compenso" da pagare al broker per il fatto di porsi come nostri intermediari sul mercato.
Ci sono i broker che offrono conti a Zero spread ma prevedono commissioni (i così detti ECN); ci sono broker a spread fissi e poi ci sono broker a spread variabili. Quale sia quello più conveniente dipende dal tipo di trading che farai. Noi ti diamo qualche dritta in merito in questo articolo.


SEGNALI DI TRADING. Alcuni broker offrono come servizio accessorio le indicazioni di trading ai propri clienti (come BDSwiss oppure FxORO). Alcuni si rivolgono a fornitori esterni, altri li forniscono tramite i propri esperti. In ogni caso è un servizio che - anche se non vuoi sfruttarlo - può tornarti utile come indicazione, perché magari ti fa accendere i fari su qualche situazione di mercato che ti era sfuggita. E soprattutto, a differenza di quelli che vengono proposti da siti privati, il servizio in questione è incluso nel tuo pacchetto trading e non richiede un pagamento a parte.


COPY TRADING. Tra i vari servizi operativi, uno che ha un vasto seguito è il così detto "copy trading", ovvero quello strumento che con un solo clic ti permette di "clonare" le operazioni di altri trader (che ovviamente puoi scegliere tra quelli che hanno i profitti maggiori).


forex-regole.jpg

Conclusioni


Anche se abbiamo cercato di ridurre il discorso all'essenziale, avrai compreso quante cose vanno considerate per scegliere quello giusto per te, tra i migliori siti di trading online autorizzati. Anche per questo motivo non è possibile dire che esiste un broker migliore in assoluto rispetto agli altri, visto che ciò che piace a te potrebbe non piacere ad un altro trader. La scelta sarà tua e solo tua, e devi rifletterci bene.
Buon trading!




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: fai la somma dei numeri
5 T U 2 W 3
Strategie

confronto-reali-forex.jpg
IN EVIDENZA
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
bonus-trading.jpg
Scegliere il broker che offre un bonus senza deposito significa partire già con un profitto. Ma poi spetta a te sfruttarlo...
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market