trading-binario-assicuazione.jpg

Tasso di assicurazione e rimborso su opzioni binarie

Scritto da -

Opzioni binarie rimborsabili in caso di perdita, ecco come recuperare parte del capitale investito e alcuni broker che lo consentono

Una delle possibilità più interessanti che offerte da alcuni broker in opzioni binarie è il rimborso, ovvero una sorta di assicurazione sul trading binario che ti permette di arginare le eventuali perdite.
Si tratta infatti di un "paracadute" offerto agli investitori che preferiscono un profilo di rischio più basso per le loro operazioni, magari rinunciando a una fetta di potenziale profitto.


Per capire cosa c'è dietro a tutto questo, occorre avere ben chiaro in mente cosa sono le opzioni binarie e che caratteristiche hanno, riguardo soprattutto ai guadagni e alle perdite che possono generare.
Il trading binario è uno strumento che consente dei profitti molto elevati (anche sul 90% del capitale impiegato e dal funzionamento molto semplice. Questo le rende immediatamente accessibili ai trader che vogliono essere operativi nel più breve tempo possibile.
Al tempo stesso però, a questi strumenti è connesso un rischio di perdita maggiore. Tutto accade così velocemente nel trading binario, che si può anche perdere tutto in poco tempo.


Proprio per questo motivo, alcuni broker offrono delle forme di assicurazione sugli investimenti. Si tratta di una sorta di "paracadute" che si apre e garantisce un rimborso in caso di perdita.
Una politica del genere la attua ad esempio IQOption, uno dei migliori operatori nel settore binario (qui puoi trovare una recensione completa su IQ Option).



I broker in opzioni binarie e il rimborso


Il meccanismo che stiamo per esaminare, in gergo tecnico viene inteso come il tasso di assicurazione o di sconto, anche se può assumere diverse denominazioni a seconda dei broker con il quale operate (talvolta troverete anche tasso di salvaguardia o di restituzione). Il concetto di fondo comunque è sempre lo stesso: ovvero garantire all'investitore un rimborso su operazioni chiuse in perdita.


A chi può giovare questo meccanismo? La prima risposta è semplice ed intuitiva: ai trader alle prime armi. Sono infatti quelli maggiormente esposti a condurre più operazioni "out of the money" che non operazioni vincenti.
Beninteso: con il sistema dell'assicurazione, attenuerai le tue possibili perdite ma anche i tuoi profitti. E' chiaro infatti che per concederti il paracadute del rimborso, il broker ti abbasserà anche il tasso di guadagno.


Il meccanismo profitti-rimborsi


Facciamo un ESEMPIO. Supponiamo che ci sia un broker che paghi le vincite di opzioni binarie con una percentuale compresa tra il 75% e l’80%. Qui non viene riconosciuto alcun rimborso, per cui se investi 100 e perdi, avrai perso effettivamente 100.


Lo stesso broker potrebbe però offrirti un'altra possibilità.
Potrebbe cioè proporti una remunerazione del 70% in caso di vincita, ma se perdi ti rimborserà il 15% in maniera fissa. In sostanza rischi di perdere 85 invece di 100.
Nel secondo caso quindi il tuo rischio s'è ridotto, ma allo stesso modo s'è ridotto anche il possibile profitto.


Nell'esempio grafico qui sotto (abbiamo usato dati di fantasia) si vede chiaramente come sia conveniente questo meccanismo se le operazioni in perdita sono molte. Invece a mano a mano che il trader fa più operazioni redditizie (7 operazioni su 10 "in the money") è più conveniente evitare di sfruttare il tasso di rimborso, perché finisce per erodere i guadagni.
rimborso-opzioni-binarie.jpg



Confrontare sempre i due tassi


Un'altra cosa che emerge dal grafico è che per decidere come agire, devi sempre valutare le percentuali di profitto e rimborso assieme. Devi cioè vedere l'impatto che potrà avere la combinazione di entrambi sul tuo bilancio finale.
Pensare che il 15% di rimborso sia migliore rispetto a un altro che offre il 10% non significa nulla, se non viene messo a confronto con quanto abbassa il tasso di profitto. Magari il primo broker, in cambio di quel "paracadute" ti abbassa la remunerazione del capitale a 70%, mentre il secondo a 78%, risultando più conveniente.


Il tasso di assicurazione sulle opzioni binarie


Facciamo una premessa importante. Il miglior modo possibile per approcciare al trading binario è quello che prevede lo studio del mercato, l'analisi tecnica e fondamentale e una saggia gestione del proprio capitale, che è una cosa importantissima e che ti consigliamo di approfondire con il link che è in coda a questo articolo.
E ovviamente a monte di tutto devi sempre scegliere anche un broker affidabile, quello che secondo te è il migliore. Noi per agevolarti ti abbiamo fornito una TABELLA dei MIGLIORI BROKER BINARI, così da permetterti di scegliere quella giusta per te.


Anche se fai tutto questo però, può succedere comunque di andare incontro a delle perdite. Fa parte del gioco. Il trading online è come una guerra continua nel mercato valutario. Se la vuoi vincere, devi mettere in conto di perdere qualche battaglia ogni tanto.
Ecco allora che l'assicurazione su opzioni binarie ti consentirà di salvaguardare parte del tuo capitale, grazie alla restituzione di una quota di quanto impiegato.


Il tasso di assicurazione su opzioni binarie classiche


Ci sono due differenti modalità con cui i broker offrono un rimborso sugli impieghi nelle opzioni binarie.
Nella maggior parte dei casi il trading binario è sotto pieno controllo del broker, che definisce le caratteristiche di base per i tuoi trade riguardo alle percentuali di pagamento ed alle scadenze. L'unica scelta che ti viene lasciata riguarda la selezione del tipo di asset su cui investire.
Solitamente su queste operazioni viene offerto un tasso di assicurazione che si aggira attorno al 10-15%. Anche questo a discrezione del broker. I rendimenti invece, generalmente si assestano sul 70%.


Il rimborso su opzioni builder


C'è però una seconda possibilità: le OPZIONI BUILDER. In questo caso il trader può decidere la percentuale di rendimento, e di conseguenza anche il connesso tasso di rimborso.
In sostanza queste forme di investimento rappresentano il massimo in termini di personalizzazione che si possa proporre al trader. Sarai infatti proprio tu a scegliere a tuo piacimento i parametri di investimento. Si può ad esempio optare per un rendimento del 65% con tasso di assicurazione al 20%. Tutto dipende dalla propensione al rischio e dalla strategia di gestione del capitale (rieccolo questo concetto così importante) scelta dal trader.


Il vantaggio principale delle option builder sta nel fatto che avrai la possibilità di costruire i tuoi trade nel modo più adeguato possibile rispetto al tuo stile di trading.
Se ad esempio sei strategicamente molto aggressivo, potrai aumentare la tua esposizione al rischio cercando profitti maggiori. Se al contrario sei più cauto, allora potrai privilegiare i tassi di restituzione maggiori.
esempio-option-builder.jpg


Le strategie con le opzioni builder


Per quanto abbiamo detto finora, la possibilità di personalizzare il proprio trade grazie alle option builder può essere molto utile per un investitore. Questa forma di trading binario consente infatti di investire anche quando non si è pienamente sicuri della propria previsione, evitando di rischiare troppo capitale, anche se in questo modo si ridurrà il potenziale guadagno.



Conclusioni


Il trading binario è un tipo di impiego del capitale molto remunerativo ma al tempo stesso rischioso. Talvolta può essere utile per un investitore "abbassare" il livello di rischio grazie al rimborso su opzioni binarie, rinunciando al tempo stesso a una quota di profitto.


Tutto questo può essere molto utile perché devi ricordare che la prima esigenza di un trader è proteggere il capitale. Anche una piccola frazione che viene salvaguardata potrà essere reinvestita per altri trade.


Il modo con cui i broker ti consentono questo "paracadute" per le tue operazioni può essere di due tipi: uno predeterminato da loro, un altro invece lasciato alla discrezione dell'utente (option builder). Quest'ultima possibilità non è riconosciuta da tutti i broker, ma solo da alcuni.


APPROFONDIMENTI SUGGERITI:
La gestione del rischio nel trading binario





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi solo i numeri
8 x i 7 M 4
Strategie

confronto-reali-forex.jpg
IN EVIDENZA
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
bonus-trading.jpg
Scegliere il broker che offre un bonus senza deposito significa partire già con un profitto. Ma poi spetta a te sfruttarlo...
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market