euro-2.jpg

L'euro chiude la settimana con uno sprint. Eur-Usd si riaffaccia verso 1.14

Scritto da -

A sostenere lo sprint di fine settimana della valuta unica sono le indicazioni in chiaroscuro dal fronte macro Usa, nonché il dato in crescita sull'in
Dopo aver aggiornato i minimi annuali contro il dollaro a metà settimana (1.130), l'euro ha piazzato il rimbalzo tornando oltre quota 1.14 in un paio di sedute, sebbene la crisi valutaria turca non sia ancora superata e ci siano diversi tempi delicati all'orizzonte.

A sostenere lo sprint di fine settimana della valuta unica sono le indicazioni in chiaroscuro dal fronte macro Usa, nonché il dato in crescita sull'inflazione di Eurolandia (anche se atteso).
Il Superindice americano a luglio è salito più del previsto, mentre la lettura preliminare della fiducia Michigan ha deluso le attese. Nel Vecchio Continente intanto Eurostat ha comunicato che nel mese di luglio il dato relativo all'Indice dei prezzi al consumo (CPI definitivo) è cresciuto del 2,1% su base annuale in linea con le attese e in crescita dal +2,1% di giugno (e dopo l'incremento del 2% a maggio). In calo dello 0,3% l'inflazione mensile dopo la crescita dello 0,1% della lettura precedente.

La BCE ha comunicato i cambi di riferimento: l'euro/dollaro (EurUsd) è stato fissato a 1.1391. Euro/yen (EurJpy) a 125.75, euro/sterlina (EurGbp) a 0.89575 ed euro/franco svizzero (EurChf) a 1.1338.



Rimangono comunque molte perplessità circa la solidità di questo rimbalzo dell'euro. Ci sono infatti ancora diverse nubi all'orizzonte. Servirebbe una stabilizzazione della questione turca e in generale sui mercati emergenti, c'è la questione aperta della legge di bilancio in Italia, bisogna ancora aspettare se sarà raggiunto un accordo sulla Brexit tra Unione europea e Regno Unito.

Vedi tutte le news su:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi la prima e l'ultima lettera (case sensitive)
R 1 s 3 d 7
Strategie

confronto-reali-forex.jpg
IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market