draghi.jpg

Draghi frena gli entusiasmi. EUR-USD prima sale a 1.178, poi scende

Scritto da -

Il numero uno della BCE ha confermato che la politica monetaria rimarrà accomodante fino almeno alla prossima estate
L'euro ha cominciato la settimana abbozzando una marcia al rialzo contro il dollaro, ma poi nel corso della giornata ci ha pensato l'audizione del numero uno della Banca centrale Europea - Mario Draghi - a spegnere un po' gli entusiasmi. Il presidente Bce ha confermato che il primo rialzo dei tassi non ci sarà prima dell'estate 2019, confermando quanto emerso dall'ultimo meeting di un mesetto fa.

Nel corso della giornata la valuta unica aveva preso quota, anche perché erano usciti dati positivi sulla fiducia dei consumatori della zona euro (rialzo oltre le attese dopo 5 mesi consecutivi di flessione). Nel primo pomeriggio la valuta unica saliva di 0,3% sul biglietto verde a quota 1,1783 dollari (EurUsd). Inoltre l’euro marciava in rialzo anche sullo yen a 130,15 (EurJpy).



Poi c'è stato l'intervento di Draghi, che ha confermato l’impostazione espansiva che intende mantenere la Bce, con tassi che non si muoveranno almeno fino all’estate 2019. “La fine prevista del piano di quantitative easing a fine 2018 non significa che la politica monetaria della Bce cessi di essere espansiva", ha detto il presidente della Bce al Parlamento Europeo. "La politica monetaria dovrà continuare ad accompagnare l’espansione economica per qualche tempo".



Draghi ha sottolineato la crescita continua e costante dell'ultimo quinquennio, ma anche le incertezze legate a fattori globali, compresa la minaccia del protezionismo. L’inflazione è attesa in accelerazione, tanto che per i prossimi 3 anni le previsioni sono all’1,7%, quindi vicino al target del 2%.
Dopo le parole di Draghi la coppia EurUsd è tornata verso 1.1745, praticamente invariato rispetto all'apertura.

Vedi tutte le news su:




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: fai la somma dei numeri
y 4 r 2 e 6
Strategie

IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market