peso-3.jpg

Messico, tassi ancora al 7,50%. USD-MXN ai massimi annuali (19.950)

Scritto da -

La Banxico ha lasciato i tassi di interesse immutati. Il peso messicano continua ad indebolirsi contro il dollaro
Come era nelle previsioni, nella serata di giovedì la Banca Centrale del Messico ha lasciato il tasso invariato con una decisione che è stata unianime. La Banxico ha deciso di tenere fermo l'overnight al 7,50%, ovvero ai massimi da 9 anni e dopo una serie di accelerazioni avvenute negli ultimi 2 anni, a causa dell'inflazione in crescita e dei timori circa i ripensamenti di Trump sul NAFTA (accordo di libero scambio).

L'inflazione messicana, anche se è scesa in modo deciso - era arrivata al 6,80% mentre l'ultima rilevazione dice 4,55% - resta lontana dal target della Banxico al 3%.
Il rallentamento dell'inflazione è una buona notizia, che deve però fare i conti con la persistente debolezza del peso nei confronti del biglietto verde. Questo infatti rischia di esercitare nuovamente pressioni al rialzo sui prezzi.

La Banxico ha quindi tenuto aperta la porta aperta a futuri rialzi dei tassi, ma la decelerazione dell'inflazione più rapida del previsto ha fornito una ragione sufficiente per mantenere la politica monetaria stabile, in attesa anche di quel che farà la FED nei prossimi mesi.



L'altra grossa incognita sul futuro riguarda i colloqui sul NAFTA, che sebbene sembrino puntare a un esito incoraggiante non sono certo ancora conclusi. A tal proposito secondo Morgan Stanley la moneta del Messico potrebbe scendere del 10% in caso di flop del NAFTA, mentre potrebbe salire anche del 5% se il patto sarà concordato e firmato quest'anno.

Nel frattempo sul fronte valutario continua la debolezza del peso. La coppia UsdMxn ha toccato il massimo annuale a 19.950. Dalla metà di aprile c'è stato un incremento del 8,25%, mentre prima di allora era stato il peso ad essersi rafforzato, tanto che da inizio anno la variazione è pressoché nulla.

Vedi tutte le news su:





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: fai la somma dei numeri
P 1 k 6 M 3
Strategie

IN EVIDENZA
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market