roc-bollinger.jpg

Strategia BANDE di BOLLINGER e ROC (rate of change): guida, esempi e settaggi

Scritto da -

Guida alla strategia di trading ROC-Bollinger, che consente di individuare possibili punti di inversione del trend

Quando si fa trading su timeframe brevi, la necessità è di sviluppare una strategia che sfrutti l'immediato impatto visivo. Devo cioè poter agire rapidamente, in base a qualcosa che balza all'occhio. A questa esigenza risponde la strategia Bande di Bollinge e ROC (rate of change).


Questa strategia mira ad evidenziare possibili punti in cui il prezzo potrebbe generare una INVERSIONE di trend.
Per ottenere questo obiettivo, ci avvaliamo della combinazione di un indicatore di volatilità (Bollinger) e di uno che manifesta la forza di un trend (ROC). Combinandoli, i segnali di trading ci arrivano più "puliti" ed efficaci.


Prima di passare a vedere come operare concretamente, se avete bisogno di una ripassatina, qui è spiegato cosa sono e come funzionano gli indicatori che usiamo nella strategia ROC-Bollinger...
Le Bande di Bollinger
Rate of Change (ROC)


Come funziona la strategia Bollinger + ROC


Per adottare la nostra strategia, definiamo anzitutto i settaggi (riferiti a timeframe brevi, se aumentiamo il timeframe dovremo testare altri settaggi più adeguati):
A) Bande bollinger 20 periodi e 2 deviazioni standard
B) Il ROC (a 14 periodi)


Definiti gli strumenti che andremo ad utilizzare, adesso vediamo quali sono le due condizioni per entrare a mercato.
La prima la verifichiamo guardando le Bande di Bollinger, la seconda osservando il comportamento del ROC.
Procediamo quindi...


...Condizione UNO


La prima condizione della strategia Bollinger ROC, si verifica quando nel corso di un trend c'è una candela coerente con il trend, che va a bucare o finisce oltre una delle bande di Bollinger.
Quindi cerchiamo una candela rialzista che durante un trend rialzista buca la Banda di Bollinger superiore, o una candela ribassista che nel corso di un trend ribassista buca una Banda di Bollinger inferiore.


Questa situazione si verifica ben 11 volte nell'esempio qui sotto, tratto dal broker .
Ogni volta che si verifica, abbiamo tratteggiato una linea bianca che scende fino a toccare il nostro ROC, nella parte inferiore del grafico.


roc-bollinger-1.jpg


...Condizione DUE


Adesso la nostra attenzione si sposta sul comportamento dell'indicatore ROC.
In corrispondenza dei punti in cui si è verificata la prima condizione inerente alle Bande di Bollinger, cerchiamo adesso se esistono divergenze tra ROC e prezzo.
In sostanza vogliamo vedere in quali punti:
A) l'andamento del ROC è discendente durante una fase di prezzi in ascesa (SEGNALE RIBASSISTA)
B) l'andamento del ROC è ascendente nel caso di fase di prezzi indiscesa (SEGNALE RIALZISTA)



Nel nostro esempio le due condizioni si sono verificate 3 volte.
Quelle contrassegnate con i numeri 1 e 2 sono operazioni chiuse in profitto. Nel caso di quella contrassegnata col numero 3, abbiamo deciso di non entrare a mercato dal momento che la divergenza si è generata tra due punti abbastanza distanti.


Vogliamo infine evidenziare una cosa: le altre 8 volte in cui si è verificato lo "sforamento" da parte delle Bande di Bollinger, se non avessimo usato il ROC come fattore di conferma avremmo chiuso 3 operazioni ancora in profitto ma ben 5 volte saremmo stati in perdita.
Buon trading!





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi il primo e l'ultimo numero
1 Y T 1 i 5
Strategie

IN EVIDENZA
trading-broker.jpg
Cerchi i migliori siti di trading online autorizzati? Ecco un confronto tra le proposte dei broker per accedere ai mercati finanziari
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
segnali-forex-gratuiti-affidabili.jpg
Quali broker offrono segnali trading forex affidabili e gratuiti? Fino a che punto si può considerarli segnali sicuri e come utilizzarli
pip-forex-cosa-e.jpg
Scopriamo il concetto di trading PIPS: significato, dove trovare un calcolatore di valore e come utilizzare correttamente questo concetto
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
bonus-trading.jpg
Da agosto 2018 è scattato il divieto dei bonus con e senza deposito. Ma ci sono tanti altri benefit che un trader può sfruttare a proprio vantaggio
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader