Home
Oro Gold XAU

ORO sotto pressione a causa della FED. L’oncia scende sotto i 1900 dollari

Scritto da -

Le dichiarazioni di Powell hanno spinto al rialzo il dollaro e i rendimenti dei Treasury rendendo così meno accattivante il lingotto

Il prezzo dell’oro è stato sottoposto a forti pressioni negli ultimi giorni. Dopo aver tentato di superare la soglia dei 2.000 dollari il lunedì di Pasqua, il prezzo è precipitato di circa 100 dollari.
Infatti la quotazione dell’ estende le vendite che si sono verificate la scorsa settimana (calo di oltre il 2%) e scivola anche sotto i 1900 per oncia, giungendo sul minimo di 3 settimane.

Ad imprimere il sell-off è stato il discorso tenuto da Jerome Powell giovedì scorso presso il Fondo Monetario Internazionale. Il numero uno della Federal reserve ha annunciato una accelerata aggressiva sul fronte dei tassi di interesse, che già nel prossimo meeting di maggio dovrebbero essere aumentati di 50 punti base.
Quello che succederà dopo è tutto da vedere, ma ci sono anche richieste per un aumento dei tassi fino a 75 punti base.

Le dichiarazioni di Powell hanno spinto al rialzo il dollaro e i rendimenti dei Treasury, rendendo così meno accattivante il lingotto.
L’indice del dollaro ha toccato nuovi massimi dal 2020 mentre i rendimenti dei titoli di Stato statunitensi sono rimasti vicini ai massimi di 3 anni.

Il quadro riguardante il prezzo dell’ si è così deteriorato, perché dopo il fallito breakout sopra la soglia dei 2.000$ è cominciata una forte correzione, che ha spinto il prezzo a tagliare al ribasso anche la EMA50.
Possiamo vederlo sul famoso broker .

oro_xau_25_4_2022

Il primo supporto chiave è nell’area dei 1.900 dollari, al di sotto della quale entra in gioco il minimo di 1.887 dollari di circa quattro settimane fa.

A preoccupare gli investitori è che messa in discussione la linfa principale del metallo prezioso, ovvero la tenuta nel lungo periodo dell’alta inflazione. La banca centrale USA sta cercando di fare una virata di 180 gradi a tutta velocità, con il solo scopo di combattere l’inflazione, senza riguardo per gli effetti sull’economia e sui mercati finanziari.

Unisciti alla discussione

Lascia un commento

IN EVIDENZA