Home
Wall Street

Borse in caduta sui timori di conflitto in Ucraina

Scritto da -

Nello scenario borsistico europeo si vedono soltanto perdite. Francoforte registra un calo del 2,02%, Londra -1,69%, Parigi -2,27%

Le Borse europee vedono un rosso intenso, anche se nel pomeriggio qualche vento di schiarita sul fronte ucraino migliora l’umore. Non basta però per evitare una giornata pesante, con cali molto marcati.
Resta sempre alta l’attenzione sulla Federal Reserve, che si appresta ad alzare i tassi il mese prossimo.

Il , che in mattinata era arrivato a cedere il 4%, affonda in modo pesante (-2,04%) archiviando la seduta a 26.415,41 punti.

Non tutti i titoli milanesi sono andati a fondo. Inwit si è mossa al rialzo, con +1,79%.
Giornata moderatamente positiva per Snam, che sale di un frazionale +0,83%.
I più forti ribassi, invece, si sono verificati su Interpump, che ha archiviato la seduta a -5,27%, dopo aver chiuso il 2021 con un utile netto consolidato normalizzato in rialzo del 47,5% a 216,4 milioni di euro.
Pesante il bilancio di giornata per Unicredit, -4,23%, che è l’istituto di credito del nostro Paese più esposto in Russia. In tenuta invece Banco BPM (-0,65%) che in avvio era arrivata a segnare oltre -7%.
Scendono anche Iveco Group, -3,95% e CNH Industrial, -3,86%.

Nello scenario borsistico europeo si vedono soltanto perdite. Il di Francoforte registra un calo del 2,02%, Londra -1,69%, Parigi -2,27%.

Wall Street viaggia a passo lento. Lo segna -0.38%, il -0,49% mentre il +0,0%.

Unisciti alla discussione

Lascia un commento

IN EVIDENZA