Home
Borsa Milano Piazza Affari

Borse pesanti sulla prospettiva di una FED hawkish. Milano -0,96%

Scritto da -

Tra i listini europei è negativo il DAX di Francoforte, in perdita dell’1,13%. Londra cede lo 0,53%, Parigi crolla dell’1,44%

La prospettiva che la FED possa andare anche oltre i tre rialzi dei tassi nel 2022 frena le Borse. La settimana comincia quindi con il segno meno per i listini europei, dopo una prima parte di giornata sostanzialmente positiva.

Sessione negativa per Piazza Affari, con il che va in discesa dello 0,96% e chiude a 27.353 punti, portando avanti la scia ribassista di tre cali consecutivi, avviata giovedì scorso.

Tra le migliori azioni italiane c’è Leonardo, +1,86%, grazie alla decisione del governo di stanziare 2 miliardi per il programma Tempest, il nuovo cacciabombardiere lanciato nel 2018 da Italia, Regno Unito e Svezia. Salgono anche Pirelli, +1,46% e Poste Italiane, +0,95%.

Peggior titolo di giornata è stato Nexi con -4,77%. Sell-off pronunciato sui tecnologici, con STM che cede il 4,53%.
Male anche Amplifon, -4,41%, e DiaSorin, -4,33%.
Calo dell’1,82% per Ferrari dopo l’annuncio della nuova struttura organizzativa volta a rendere la società più pronta a cogliere le prossime opportunità.
Si segnala anche il tonfo per Salvatore Ferragamo (-8,8%) con gli analisti di Ubs che hanno tagliato il giudizio a “sell”.

Tra i listini europei è negativo il di Francoforte, in perdita dell’1,13%. Londra cede lo 0,53%, Parigi crolla dell’1,44%.

Chiusura contrastata per il mercato americano. Lo segna -0,14%, il -0,45% mentre il +0,05%.

Unisciti alla discussione

Lascia un commento

IN EVIDENZA