Home
trading online

Franco CHF e Yen JPY corrono sulla paura da Covid

Scritto da -

La valuta elvetica continua a guadagnare soprattutto contro l’euro, superando i massimi di 6 anni

La nuova variante Covid scoperta in Sud Africa fa ripiombare gli investitori nella paura. Si fugge così dalle attività più rischiose e si va sui rifugi sicuri.
Nel caso delle valute a beneficiarne sono soprattutto Yen e Franco Svizzero.

Gli esperti hanno descritto la variante B.1.1.529 come una delle peggiori viste finora, e si teme che possa essere più trasmissibile e anche in grado di violare la ressitenza costruita dai vaccini.
I casi da contagio da questo ceppo stanno comparendo in diversi Paesi, e alcuni si sono già mossi chiudendo i propri collegamenti con alcune zone dell’Africa o imponendo dure restrizioni a tali collegamenti.

Questa situazione ci porta indietro nel tempo di parecchi mesi, e chiaramente minaccia in modo forte la ripresa economica globale, anche perché più questo virus circola, più opportunità ha di cambiare e creare nuove varianti.
Sul mercato si cercano così gli asset meno rischiosi.

Il franco svizzero si rafforza a 0,922 contro il dollaro (USDCHF), recuperando dal minimo di 7 mesi toccato il 24 novembre. La valuta elvetica continua a guadagnare anche contro l’euro, superando i massimi di 6 anni (EURCHF 1,043).
Intato i dati macro danno notizie in chiaroscuro per la Svizzera, visto che l’economia cresce meno del previsto nel terzo trimestre mentre le buste paga sono aumentate dell’1,5% su base annua, raggiungendo il massimo storico di 5,213 milioni nel terzo trimestre del 2021.

Anche lo Yen giapponese va di corsa, salendo verso 113,20 contro il dollaro (USDJPY).
Tuttavia, la valuta giapponese è rimasta vicina ai minimi di 5 anni in mezzo a causa della forte divergenza politica tra Giappone e Stati Uniti, con la Federal Reserve che si mostra sempre più falco, mentre la Banca del Giappone rimane saldamente colomba.

Unisciti alla discussione

Lascia un commento

IN EVIDENZA