Home
Oro Gold XAU

ORO in rally: esce dal range dopo il balzo dell’inflazione Usa

Scritto da -

Il tasso americano di inflazione annuale è salito a un massimo da tre decenni del 6,2%

L’oro continua a correre, e per la quinta sessione di fila guadagna slancio. Il prezzo del metallo prezioso è giunto oltre la soglia dei 1.840 dollari l’oncia, scambiando intorno a livelli che non si vedevano da metà giugno.

Questo sprint ha consentito al metallo prezioso di fare breakout dal range tra 1720 e 1820 dentro al quale il prezzo si stava muovendo da diversi mesi, come vediamo sul broker .

img

Il test appena superato è tanto più attendibile, se si pensa che altre tre volte l’oro aveva cercato di fare breakout senza riuscirci.
Inoltre il prossimo test si trova a 1900, e per questo i tori si stanno già sfregando le mani.

A innescare questo sprint è il dato sull’inflazione dei prezzi al consumo negli Stati Uniti, che è stato più elevato del previsto. Il tasso di inflazione annuale è salito a un massimo da tre decenni del 6,2%, sostenuto soprattutto da un aumento dei prezzi dell’energia.
Va ricordato che l’oro è considerato una riserva di valore contro l’alta inflazione, e questo spiega la crescita recente dell’appeal verso il metallo prezioso.

I prezzi dell’oro sono infatti aumentati di oltre il 4% da quando la scorsa settimana il presidente della Fed Powell ha riaffermato la posizione paziente sugli aumenti dei tassi, pur ammettendo che l’inflazione potrebbe non essere del tutto temporanea.

Unisciti alla discussione

Lascia un commento

confronto-reali-forex.jpg
IN EVIDENZA