Home
Yuan cinese CNH CNY

PBoC: tassi fermi e iniezione di liquidità. Lo Yuan testa il “canale”

Scritto da -

L’istituto centrale cinese ha deciso di confermare (17esima volta di fila) il Loan Prime Rate al 3,85%. Il tasso quinquennale invece rimane al 4,65%

Non sono giunte novità dal meeting della People’s Bank of China. L’istituto centrale cinese ha deciso di confermare (17esima volta di fila) il Loan Prime Rate al 3,85%. Il tasso quinquennale invece rimane al 4,65%.
Nel frattempo l’istituto di Pechino ha iniettato un totale di 120 miliardi di CNY di reverse repo, in modo da mantenere la liquidità nel sistema bancario.

Mai come stavolta si sentiva la necessità di un intervento simile, visto che il Paese sta affrontando la turbolenza innecata dalla crisi Evergrande. Il secondo più grande sviluppatore immobiliare cinese è sull’orlo del fallimento, schiacciato da debiti per oltre 300 miliardi.
La società ha comunque detto che nella giornata di giovedì effettuerà il pagamento della cedola sulle sue obbligazioni domestiche.

La situazione nervosa (anche per via della frenata economica della Cina) ha comunque penalizzato la fiducia degli investitori, innescando le vendite sullo yuan.
Il cambio USDCNH nel giro di una settimana è passato dal minimo di 3 mesi a 6,41 al massimi di un mese di 6,48, dopo aver tagliato la EMA50 (fonte grafica broker ).

img

La coppia adesso sta testando il limite superiore del canale dove sta viaggiando da diverse settimane.
L’attenzione dei mercati è comunque rivolta all’imminente riunione politica della Federal Reserve, dalla quale sperano di avere ulteriori indizi sul tapering.

Unisciti alla discussione

Lascia un commento

IN EVIDENZA