Home
Oro Gold XAU

ORO ancora a marcia indietro. ARGENTO sui minimi da luglio 2020

Scritto da -

Sul Gold metal si sente il peso delle aspettative della riunione del FOMC della prossima settimana, e il contemporaneo aumento del dollaro USD

Dopo quella precedente, si è chiusa un’altra settimana fiacca per l’oro. Il prezzo è scivolato fino a circa 1750 dollari l’oncia, vicino a livelli che non si vedevano da un mese. La quotazione del metallo prezioso ha registrato un calo dell’1,9% durante la settimana.

Sul Gold metal si sente il peso delle aspettative della riunione del FOMC della prossima settimana, e il contemporaneo aumento del dollaro USD (inversamente correlato al metallo prezioso). Inioltre l’inflazione, che per l’oro è un fattore rialzista, ha mostrato segnali di allentamento.

I trader attendono maggiori dettagli sui programmi futuri della banca centrale americana, in special modo riguardo all’inizio del tapering. L’incertezza è cresciuta dopo che i macrodati recenti hanno dipinto un quadro misto, sollevando nuovi interrogativi sul ritmo della crescita economica e sulle prospettive di inflazione.

Se l’oro battela fiacca, ancora peggiore è la performance dell’argento. Durante la settimana, il Silver metal ha perso oltre il 5%.
Il prezzo, in trend discendente da giugno scorso, è crollato sotto i 22.40 dollari per oncia troy, toccando il minimo da luglio 2020.
Bisogna ricordare che l’argento non è solo un metallo prezioso, ma è soprattuto un metallo industriale. Risente quindi anche delle prospettive di crescita economica globale.

Unisciti alla discussione

Lascia un commento

IN EVIDENZA