adx-stocastico-strategia-1.jpg

Strategia ADX e STOCASTICO: guida e parametri per renderla efficace

Scritto da -

Ecco le istruzioni per rendere efficace le strategie stocastico ADX, valide nelle situazioni di mercato laterale

Una delle strategie che spesso vengono applicate dai trader comporta l'uso congiunto di due noti indicatori, ovvero ADX e Stocastico. Questo approccio mira a sfruttare la capacità dell'ADX (Average Directional Index) di evidenziare una situazione di trend (e di conseguenza anche di non-trend) unitamente alla capacità dello stocastico di darci segnali efficaci nelle situazioni di non-trend.
Lo scopo della strategia ADX e stocastico quindi è cogliere delle opportunità di mercato durante le fasi laterali.


I presupposti della strategia ADX e stocastico


La base di questa strategia dipende dalla situazione di mercato, che deve essere assolutamente non di trend. Questa condizione di lateralità del mercato ci viene evidenziata dall'ADX (settaggio 14 periodi).
1) Quando il valore dell'indicatore è superiore a 30, siamo in assenza di trend e quindi non applichiamo la strategia
2) La zona tra 30-25 è un'area "grigia" dove il mercato deve ancora decidere se intraprendere o meno una direzione precisa. Quella sotto i 25 invece è una zona senza trend, in cui il mercato non ha espresso una chiara direzione. Applicheremo la nostra strategia se ADX < 30, quindi sia nelle fasi chiaramente laterali, sia nella fase di mercato "grigio". Basterà pertanto evidenziare solo una linea all'altezza del valore 30 per essere pronti.



Il segnale operativo della strategia Stocastico e ADX


Nel momento in cui l'ADX evidenzia una situazione di "non trend", per verificare se ci sono delle opportunità di trade possiamo sfruttare l'oscillatore stocastico, uno di quelli che meglio funziona in fase di range. Dal momento che stiamo usando un timeframe di 1 ora, usiamo un settaggio lento (20-5-5).
I segnali operativi che possiamo sfruttare sono:
1) l'oscillatore ENTRA in ipercomprato DURANTE IL RANGE (non prima!). Entriamo short nel momento in cui le sue linee dello stocastico si intersecano.
1) l'oscillatore ENTRA in ipervenduto DURANTE IL RANGE (non prima!). Entriamo long nel momento in cui le sue linee dello stocastico si intersecano.
L'uscita dal mercato deve avvenire quando l'ADX entra in fase di trend (sopra il livello 30) oppure quando lo stocastico passa da ipercomprato/ipervenduto o viceversa.


Vediamo questo esempio sfruttando la piattaforma MetaTrader del broker FxORO.
adx-stocastico-strategia.jpg

Abbiamo evidenziato in color salmone le zone in cui i prezzo viaggia in una fase di non-trend (ADX<30), così da rendere l'esempio più chiaro e facile da cogliere.


A) nel primo settore color salmone abbiamo subito un segnale di entrata short (freccia rossa). Infatti le linee dello stocastico entrano in area ipercomprato esattamente all'inizio del settore, e peraltro quando ciò accade si verifica anche l'incrocio delle due linee. Ci sono quindi tutte le condizioni per entrare a mercato.


B) più o meno a metà del primo settore abbiamo il segnale di uscire dal nostro trade (crocetta rossa), visto che lo stocastico passa da ipercomprato a ipervenduto.


Inoltre un paio di candele dopo riceviamo anche un segnale di entrata long (freccia verde) dall'incrocio delle linee dello stocastico. L'uscita da questo trade ci sarà quando ADX>30 (crocetta rossa).


C) Nel secondo "settore" avremo un'altra operazione proficua. Va sottolineato che proprio all'inizio di questo settore non abbiamo fatto un ingresso short, perché l'ingresso delle due linee dello stocastico in area ipercomprato è avvenuta un paio di candele prima del settore, per cui non era verificata una condizione della nostra strategia.
Va altresì notato che l'ultimo trade di questo esempio è perdente. Capita.





  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi la prima e l'ultima lettera (case sensitive)
6 F T 4 Q 4
Strategie

confronto-reali-forex.jpg
IN EVIDENZA
spread-fissi-variabili.jpg
Quali sono i broker spread più bassi? Ecco una guida per minimizzare l'unico vero costo a carico del trader
bonus-trading.jpg
Scegliere il broker che offre un bonus senza deposito significa partire già con un profitto. Ma poi spetta a te sfruttarlo...
forex-trading.jpg
Si possono ottenere profitti con l'attività di trading. Vi spieghiamo le basi per riuscirci
opzioni-binarie-divieto.jpg
Evitate le fregature. L'AMF pubblica periodicamente una lista di broker senza autorizzazione dai quali stare alla larga
euro-dollaro.jpg
Il livello di cambio di oggi tra euro e dollaro statunitense. Quali sono i fattori che influenzano questo rapporto?
forex-1.jpg
Sempre più investitori operano nel Forex (Fx trading). Che cos'è? Ecco cosa dovete sapere per guadagnare davvero
leva-finanziaria.jpg
Investire poco e guadagnare molto, grazie alla leva finanziaria è possibile. Ecco chi offre quella maggiore sul mercato
analisi-tecnica.jpg
Che cosa è e come si deve condurre un'analisi tecnica? Scopriamo uno degli elementi necessari per un Forex trader
analisi-fondamentale.jpg
Come va fatta un'analisi fondamentale? Scopriamo perché è così importante per guadagnare facendo trading sulle valute
glossario.jpg
I termini più utilizzati nell'ambito finanziario, specialmente nel Foreign Exchange Market