Home
Borsa Milano Piazza Affari

Le Borse UE si rialzano, ma Piazza Affari resta al palo

Scritto da -

Nel resto d’Europa ritrova il segno più Francoforte (+0,2%), bene anche Parigi (+0,33%) e soprattutto Londra (+0,44%)

Il buon avvio dei mercati americani consente alle Borse europee di recuperare nell’ultima parte di seduta. Sull’umore pesa però ancora la crisi afghana ma soprattutto il discorso sul tapering che avvierà la Federal Reserve prima della fine dell’anno.

A Milano il chiude appena sotto la parità, a -0,04% a 25.918 punti.
Milano chiude così una settimana nettamente negativa: il bilancio complessivo registra un calo di oltre il 2%.
Su 429 titoli azionari trattati in Piazza Affari, 209 hanno terminato la seduta con una flessione, mentre i rialzi sono stati 172. Invariate le rimanenti 48 azioni.

A Milano viaggiano DiaSorin (+1,68%), Amplifon (+1,25%) e Enel (+1,00%).
Degna di nota STMicroelectronics (+1,52%), che avanza come tutti i titoli dei semiconduttori in Europa. Per contro sono deboli gli automobilistici, con Stellantis -1,1% alle prese con le difficoltà nelle forniture di microchip.
Invertono la rotta i bancari: Intesa (+0,38%), Banco Bpm e Unicredit (+0,34% entrambe); poco mossa Bper (-0,06%) e riduce il calo Mps (-0,88%).
In calo i petroliferi con il greggio in ulteriore discesa. I più forti ribassi però si sono verificati su Moncler, a -1,79%.

Nel resto d’Europa ritrova il segno più il di Francoforte (+0,2%), bene anche Parigi (+0,33%) e soprattutto Londra (+0,44%). Sale pure Madrid (+0,14%).

In recupero i listini americani. Lo segna +0,81%, il +0,65% mentre il +1,19%.

Unisciti alla discussione

Lascia un commento

IN EVIDENZA