Home
Dollaro USA USD

FED ancora incerta sul tapering. L’Index resta sui massimi di quasi 5 mesi

Scritto da -

Non ci sono vedute comuni sui tempi della riduzione dello stimolo

Non ci sono grandi novità dai verbali dell’ultimo meeting FED, dove è stato deciso di lasciare il tasso di riferimento in un intervallo compreso tra lo 0% e lo 0,25% e il ritmo degli acquisti mensili di obbligazioni di 120 miliardi di dollari.

Sebbene tutti i funzionari della banca centrale americana siano concordi nel vedere grandi progressi dell’economia, non ci sono vedute comuni sui tempi della riduzione dello stimolo.
Molti di essi ritengono che siano necessari “ulteriori sostanziali progressi” nel perseguire il calo dell’inflazione verso il 2% e la piena occupazione, anche perché la variante Delta del Covid rappresenta una fonte di incertezza.

Resta il fatto che il tapering dovrebbe essere avviato nei prossimi mesi, entro la fine dell’anno. A tal proposito, diventa assai importante il discorso di Powell al simposio di Jackson Hole.

I verbali del Fomc non hanno avuto un grande impatto sul dollaro. L’indice del biglietto verde era arrivato intorno a 93,2 e in seguito si è assestato su 93,1, sui massimi di quasi 5 mesi.

All’inizio di questa settimana, il dollaro ha beneficiato della richiesta di beni rifugio, sui timori che un’ondata di infezioni da variante Delta potrebbe far deragliare la ripresa globale e dopo e una serie di dati economici contrastanti.

Unisciti alla discussione

Lascia un commento

IN EVIDENZA