Home
Borsa Milano Piazza Affari

Borse Europee contrastate dopo la FED. Milano -0,21%

Scritto da -

Tra i 429 titoli trattati, 241 hanno chiuso in flessione, mentre 160 azioni hanno terminato la seduta di oggi in progresso

Le Borse europee chiudono contrastate, il giorno dopo la mossa della Fed che ha alzato le prospettive di crescita e inflazione, anticipando però nel tempo la possibilità di una stretta entro il 2023.
Il di Milano cede lo 0,21%, e archivia la seduta a 25.713,6 punti.
Tra i 429 titoli trattati, 241 hanno chiuso in flessione, mentre 160 azioni hanno terminato la seduta di oggi in progresso. Stabili le restanti 28 azioni.
Utility in rosso, positivi i bancari sulla scia della decisione della FED.

Tra i best performers di Milano, in evidenza Ferrari (+1,92%), Amplifon (+1,82%), STMicroelectronics (+1,19%) e Nexi (+1,04%).
Scendono i titoli petroliferi, Saipem -1,88 e Tenaris -2,24% dopo la frenata della corsa del petrolio.
Soffre Saipem, che evidenzia una perdita dell’1,88%.
Preda dei venditori Prysmian, con un decremento dell’1,82%.
Vendite su Enel, che soffre un calo dell’1,63%.

Nel resto d’Europa, il di Francoforte +0,11%, Londra cala dello 0,44% mentre Parigi sale di 0,20%. Chiude sulla parità Madrid, -0,06%.
Nella prima seduta dopo la riunione della Federal Reserve, i listini americani chiudono contrastati. Lo segna -0.04%, il -0.62% mentre il +0.87%.

Unisciti alla discussione

Lascia un commento

IN EVIDENZA